pedavena_0605

SI LAVORA PER LA PEDAVENA – CROCE D’AUNE

Macchina organizzativa degli “Amici della Pedavena” è già all’opera per la gara veneta che concluderà il Campionato Italiano Velocità montagna nel week end del 9 ottobre.
Con la cronoscalata del 1° maggio scorso, vale a dire la Sarnano-Sassotetto in provincia di Macerata, è ufficialmente scattato il Campionato Italiano della Velocità della Montagna 2016 del quale a buon diritto fa parte ancora una volta la Pedavena-Croce d’Aune.

La gara bellunese curata dal Comitato Amici della Pedavena-Croce d’Aune guidato da Lionello Gorza è l’ultima di un campionato fatto di 12 gare. Gli ultimi tre appuntamenti avranno validità di coefficiente 1,3 anziché 1 al fine di attrarre quei piloti che saranno ancora in corsa per la conquista di un titolo italiano. A Pedavena è già iniziato il lavoro destinato a porre le basi dell’edizione del 2016, che potrà come sempre contare su uno staff di esperti desiderosi di riconfermare il valore di una delle gare di velocità in salita tra le più tecniche ed apprezzate d’Italia e della quale anche gli stranieri che sono venuti a correre in passato conservano un ricordo estremamente positivo. Nel 2016 si correrà nel week end dell’8 e 9 ottobre.
Molte le novità in programma, tra le quali un monomarca riservato alle Kia dotate di impianto di alimentazione a gpl. Ha fatto molta notizia, nelle settimane che hanno preceduto il via della prima gara del 2016, l’Alfa Romeo 4C che la Picchio di Ancarano, in provincia di Teramo, ha allestito per il pilota Marco Gramenzi. Si tratta di un’auto davvero spettacolare da vedere, che varrà quasi… il prezzo del biglietto della gara di Pedavena. La 4C della Picchio corre nella categoria E2SH ed è dotata di un motore 4 cilindri turbo di 1.750 cc accreditato di una potenza di 600 cavalli. Insomma, ci sono già le premesse per un grande spettacolo a Pedavena e dintorni.