Gerlando_0505

SGB Rallye all’attacco della 100th Targa Florio

La centesima edizione del Rally Targa Florio è senza dubbio la gara e l’evento più atteso dell’anno agonistico 2016 e la scuderia S.G.B. Rallye si presenta ai nastri di partenza da campione in carica grazie all’assoluto siciliano rally conquistato nella scorsa stagione.
Impegnativo l’obiettivo della scuderia nebroidea, con sede a San Piero Patti, sapientemente diretta dal presidente Pippo Gulino, che proverà a difendere i risultati che l’hanno resa grande protagonista nella scorsa edizione della Targa, dove, con una maiuscola prestazione l’equipaggio composto da Biagio Mingoia e Christian Carrubba ha trionfato vincendo la gara del campionato siciliano e contribuito, non poco insieme a tutti gli altri equipaggi, a portare a San Piero Patti anche la vittoria riservata alle scuderie.
La scuderia, sempre ben coordinata dal direttore sportivo Mauro Gulino, sarà al via della storica competizione con ben 15 equipaggi suddivisi tra Campionato Italiano Rally, Campionato Regionale e Historic Targa Florio riservato quest’ultimo alle auto stroriche.
Nel Campionato Italiano Rally saranno quattro gli equipaggi che difenderanno i colori della SGB, iniziando dal vincitore dello scorso anno Biagio Mingoia in coppia sempre con Christian Carruba, dirigente tra l’altro della scuderia siciliana, che saranno al via, al debutto, con la nuova Fiat Punto S1600.
“E’ bellissimo essere presenti a questa gara, già normalmente correre la Targa Florio è una sensazione indescrivibile, ma quest’anno è proprio un evento al quale non si poteva dire di no – commenta Biagio Mingoia. Lo scorso anno siamo stati decisamente protagonisti su queste strade, quest’anno ci presentiamo con un mezzo nuovo, decisamente più performante, ma anche meno conosciuto. Con Christian (Carruba ndr) cercheremo di interpretare al meglio sia le prove che la macchina. L’obiettivo è certamente quello di arrivare in fondo fino oltre che divertirci in mezzo a tutti questi campioni. Ovviamente speriamo di poterci anche togliere qualche discreta soddisfazione”.
In classe R3T il giovane Matteo Gagliano farà coppia con il padre Nicolò a bordo di una Peugeot 207 RC. Debutto in classe K10 per il veloce Mario Salvatore Bellanca in coppia con Gianluca Sorce al via sulla Citroen Saxo che l’anno scorso ha trionfato proprio sulle strade madonite. Infine in classe N2 al via Filippo Indovina in coppia con Gianfranco Vallelunga a bordo di una Peugeot 106 Rally.
Dieci, invece, gli equipaggi iscritti per la SGB Rallye nella gara di Campionato Regionale, con l’atteso ritorno al volante del vicepresidente della scuderia Dino Nucci in coppia con il suo fido navigatore Antonio Gelardi a bordo di una bellissima Mitsubishi Evo IX iscritta in classe N4.
“Riprendere a correre in questa gara meravigliosa è il massimo – commenta Dino Nucci – mi sento per prima cosa, da pilota e da vicepresidente della scuderia SGB Rallye di fare i complimenti per la perfetta organizzazione della gara che a mio modo di vedere si conferma come evento motoristico dell’anno, quanto meno in sicilia. Prove bellissime, per noi è in assoluto la prima Targa, siamo al debutto con la Mitsu Evo IX, macchina che comunque già conoscevo e con la quale ho un discreto feeling. Siamo concentrati ad arrivare fino in fondo ma anche, ovviamente, a far bene. Vedremo prova dopo prova quello che riusciremo a portare a casa”.
Due gli equipaggi in classe N3 l’esperto Gerlando Montana Lampo in coppia con Gaziano Girolamo a bordo di una Renault Clio Rs e il debuttante Alberto Lo Cascio in coppia con Salvatore Pizzillo a bordo di una Renault Clio Williams.
“Bellissimo essere qui, questa gara è fantastica – commenta Gerlando Montana – dobbiamo certamente ringraziare la collaborazione con LB Motorsport di Mario La Barbera e il nostro partner per l’anno in corso che è Santero 958 senza i quali certamente non saremmo alla partenza. Le prove sono molto belle, pulite, tutto ben organizzato, dalla logistica alle prove stesse. Il nostro obiettivo è quello di far bene, dare il massimo e far divertire anche il numerosissimo pubblico che seguirà la gara. Davvero bello vedere quanta partecipazione c’è per questa gara”.
In un’affollata classe A6 saranno tre gli equipaggi della scuderia a darsi battaglia, tutti veloci e candidati alla vittoria finale, iniziando dall’esperto Gero Zucchetto in coppia con Fabrizio Vullo passando per Gaspare Corbetto in coppia con Salvatore Cancemi per finire con il velocissimo Ivan Brusca in coppia sempre con il fido Ignazio Midulla, tutti a bordo di Peugeot 106 Rally.
“Grande gara, stiamo lavorando al massimo per poter far bene. Questo il commento a caldo di Ivan Brusca. Stiamo modificando varie cose nella macchina, aspettiamo lo shakedown per vedere se siamo nella giusta direzione o se dobbiamo sistemare qualcosa. Le prove sono molto belle, ma altrettanto impegnative e veloci, daremo il massimo per provare ad ottenere risultati importanti. Un grazie alla Cacciatore Corse ed alla Mauriello Motorsport che curano la nostra vettura.”
In classe A5 a portare i colori della scuderia sarà Giuseppe Antinoro in coppia con Francesco Riili a bordo di una Peugeot 106 Rally. In classe N2 il veloce Enzo Mistretta in coppia con Salvatore Giglio sarà al via a bordo di una Peugeot 106 Rally e darà battaglia agli altri 16 equipaggi al via. In classe A0 i fratelli Fabio e Vito La Greca, a bordo di una Fiat Cinquecento, proveranno a dire la loro così come in classe N1 dove il preparatore Michele Balistreri sarà al via affiancato dall’esperto Giuseppe Avenia a bordo di una Peugeot 106 Rally.
Tra le numerose storiche al via scenderà in prova il dottore Enzo Licata affiancato da Agostino Vitellaro Zuccarello sulla sua intramontabile Fiat X1/9 in classe 4 Gts 1600 terzo raggruppamento.
“Bellissimo percorso, stiamo provando per affrontare tutte le prove al meglio, – analizza Enzo Licata – la nostra X1/9 gestita dalla Faical Corse è al top. Dovremo stare attenti soprattutto nella prova di gratteri che è in discesa ed è piena di tornantoni. Partiamo con lo scopo di portare la macchina all’arrivo ma ovviamente vogliamo far molto bene.”