TOGNOZZI_0305

GABRIELE TOGNOZZI CI RIPROVA AL “VALDINIEVOLE”

Reduce da due uscite sfortunate al Ciocco ed alla Coppa Liburna, il driver di Buggiano, nella gara che lo ha già visto vincitore otto volte, cercherà il pieno riscatto salendo su una Peugeot 207 S2000 con la quale proseguirà il lavoro sullo sviluppo degli pneumatici Yokohama da asfalto. Al suo fianco, come consuetudine, Francesco Pinelli.

Gabriele Tognozzi stavolta gioca “in casa”. Una casa che lo ha già visto vincitore per ben otto volte. Il pilota di Buggiano, portacolori del Jolly Club, questo fine settimana sarà al via del 32° Rally Valdinievole, gara di cui detiene il record di allori.

C’è da tentare il nono sigillo, ma soprattutto, per Tognozzi, che sarà affiancato da Francesco Pinelli, ci sarà da provare il riscatto da un avvio stagionale sotto tono: sia al Ciocco che alla recente Coppa Liburna non ha infatti potuto correre con tranquillità per via di numerosi problemi di natura tecnica.

Al “Valdinievole” cercherà dunque di girare pagina e lo farà con una Peugeot 207 S2000 del Team Colombi, in una gara che comunque sarà anche un probante test di sviluppo per nuovi pneumatici Yokohama da asfalto, un lavoro per il quale è stato designato ufficialmente. Proprio la conformazione del percorso, molto tecnico e dal fondo variabile in quanto dalla pianura si va anche in montagna, sarà elemento importante da cui potranno scaturire indicazioni importanti per le gomme ed i set-up da adottare per esse.

Per Tognozzi, questa del “Valdinievole” 2016 è la seconda esperienza al volante di una Peugeot 207 S2000, la prima la ebbe nel 2010, sfociata in un ritiro per problemi meccanici.

“Ripongo molte speranze in questa gara – commenta Tognozzi – per rimettere in sesto una stagione iniziata davvero a toni grigi. Il fatto che l’abbia vinta otto volte non è detto che mi faccia lanciare verso il nono alloro, ci sarà soprattutto da capire la vettura, che guiderò per la seconda volta in sei anni e comunque ogni esemplare è diverso dall’altro. Ci sarà poi da lavorare con impegno, gli pneumatici Yokohama da asfalto, costruiti a norma FIA, hanno necessità di essere testati a fondo quindi per noi l’impegno sarà estremamente delicato su più fronti. E poi, massimo rispetto per gli avversari, che sicuramente non staranno a guardare cosa faremo, ma cercheranno di metterci in crisi sin dal primo via!”.

Foto free press: Tognozzi in azione nel 2010 con la Peugeot 207 S2000.