VALDINIEVOLE_2904

IL RALLY “VALDINIEVOLE” ATTENDE NUOVE SFIDE PER IL CAMPIONATO REGIONALE

A poco più di una settimana dal via della gara cresce l’attesa per ammirare il confronto sportivo che sarà caratterizzato da alcune importanti novità. Oltre novanta chilometri di prove speciali, una nuova “piesse” a Lamporecchio, confermata la “Larciano” ed il resto del tracciato punteggiato da prove “storiche”, faranno dell’edizione numero 32 della gara, un evento di grande effetto

Iscrizioni aperte sino al 02 maggio.

Confermate le validità anche per l’Open Rally, per il Trofeo ACI Lucca e per il monomarca Renault Twingo.

Larciano (Pistoia), 29 aprile 2016 – Manca poco più di una settimana al sentire il rombo dei motori per la 32^ edizione del Rally della Valdinievole, in programma per il 7-8 maggio, con la regia organizzativa della Scuderia Jolly Racing Team di Larciano con la collaborazione dell’ACI Pistoia.

Sino al 2 maggio sarà possibile iscriversi all’evento, che sarà decisamente ricco di effetti speciali, con oltre 90 chilometri di distanza competitiva (10 prove speciale in totale), per questo evento che sarà uno dei cardini del neonato Campionato Regionale ACI SPORT, nonché dell’Open Rally, del Trofeo ACI Lucca e del Trofeo monomarca Renault Twingo.

LE NOVITA’
Il percorso è stato arricchito di una nuova prova speciale, la “San Baronto” (Km. 9,680), nata dalla volontà dell’Amministrazione Comunale di Lamporecchio che, dopo aver visto il successo dello scorso anno registrato con la prova speciale allestita nel pieno centro di Larciano, ha voluto proporre agli sportivi un evento simile anche sul proprio territorio.Questa prova, quasi dieci chilometri, si correrà su un solo passaggio, partendo dal centro di Lamporecchio e, salendo verso la località Fornello, si sviluppa su sede piuttosto stretta e molto impegnativa con tornantini, dossi spettacolari e repentini cambi di direzione: quattro chilometri difficili da interpretare e molto insidiosi, mentre la rimanente parte della prova seguirà un tracciato percorso oltre 15 anni fa da altri rally, in falsopiano, sede larga, curve veloci ma difficili, per terminare in località San Baronto. Ma la “voglia” di rally e la collaborazione con Lamporecchio non si limiterà al solo tratto cronometrato: sia il primo riordino, sia quello notturno, avranno luogo nel centro di fronte alla sede Comunale.Rimarrà poi la classica “Larciano”(Km.7,130), che sarà ripetuta due volte. Entrambe le prove saranno disputate dal pomeriggio (partenza ore 18,00) di sabato 7 maggio mentre la restante parte della competizione avrà luogo l’indomani, domenica 8 maggio. Vi saranno altre sette prove speciali, con arrivo a Larciano dalle ore 17,00. Le “piesse” della domenica ricalcheranno quelle del 2015, quindi sarà un tracciato ricavato dalla tradizione della gara, con la “Vellano” (Km.8,100 da ripetere tre volte), la “Stiappa” (Km. 14,190, la più lunga della gara da ripetere due volte) e la “Buggiano” (Km. 8,950, da ripetere per due volte). Previsto anche lo Shakedown, al mattino di sabato 7 maggio, sul tratto iniziale della P.S. “Larciano” dalle ore 9,00 alle 14,30.

IL CAMPIONATO REGIONALE
Dopo la disputa dei rally a più alto coefficiente (Ciocco, Liburna Terra e Rally Elba, validi per i Campionati maggiori nazionali), nonostante la presenza di numerosi concorrenti di livello nazionale, la classifica assoluta e quella di classe R3 sono state conquistate da equipaggi toscani. Nello specifico, dopo il Rallye Elba della settimana passata sono adesso al comando della classifica del Campionato Regionale Aci Sport gli elbani Francesco Bettini – Luca Acri ed Andrea Volpi – Simone Scalabrini. Adesso, a partire dal “Valdinievole”, poi “Abeti” e “Val di Cecina” il Campionato Regionale prenderà una sua prima configurazione più definitiva, rilanciando gli equipaggi toscani alla conquista delle varie classifiche.

Lo scorso anno la gara venne vinta dal pilota di Lamporecchio Luca Artino, affiancato da Titti Ghilardi, su una Skoda Fabia S2000.

FOTO ALLEGATA: LA CERIMONIA DI ARRIVO DEL 2015 (VIDEORALLY)