Simo_2804

SECONDO ROUND DEL CIVSA ALLA SARNANO – SASSOTETTO

Ci saranno tutti i big del Campionato Italiano Velocità Salita Autostoriche al 9° Trofeo Lodovico Scarfiotti, dal 29 aprile al 1 maggio.
Doppio appuntamento tricolore alla Sarnano – Sassotetto Trofeo Lodovico Scarfiotti che dal 29 aprile all’1 maggio sarà il secondo round del Campionato Italiano Velocità Salita Autostoriche. e la competizione inaugurale del Campionato Italiano velocità Montagna 2016.
Venerdi 29 aprile le verifiche sportive e tecniche presso il Comune di Sarnano e nelle aree paddock, a ridosso del centro storico. Sabato 30 aprile, due salite di prova per i protagonisti del CIVM dalle ore 9,00, mentre si completeranno le verifiche delle storiche del CIVSA al mattino.

Dalle ore 14,30 due salite di prova per il Tricolore autostoriche. Domenica 1° maggio giornata dedicata alle gare. I Direttori di Gara Fabrizio Bernetti ed Alessandro Battaglia daranno il via al secondo round del CIVSA alle 9.00. A seguire scatterà il Campionato Italiano Velocità Montagna 2016.
Entrambe le competizioni in unica salita di gara sugli impegnativi e guidati 8887 metri che coprono una pendenza media del 6,91% lungo un dislivello di 691 metri. Le premiazioni saranno separate per le due gare in Piazza Perfetti. Il Comune di Sarnano ha previsto un servizio bus navetta per il pubblico, utile per raggiungere dalla città la zona partenza.

Secondo round per il Campionato Italiano Velocità Salita Autostoriche, dopo l’ottimo start a Montefiascone ad inizio aprile. A contrastare il leader di 4° Raggruppamento alfiere del Team Italia della serie Uberto Bonucci, che con l’Osella PA 9/90 BMW ha vinto la prima gara, torneranno in campo i fratelli campioni abruzzesi Stefano e Simone Di Fulvio, entrambi su Osella PA 9/90, rispettivamente di classe oltre 2000 e 2000. Il pisano della Bologna Corse Piero Lottini cercherà nuovi e preziosi punti dopo l’ottimo secondo posto in rimonta a Montefiascone. In classe SN3000 Sandro Zucchi su Lucchini , come Walter Walter Marelli, Andrea Pezzani e Roberto Turriziani su Osella saranno sotto i riflettori per la rincorsa ai vertici.Sulle Bogani, biposto dal grande passato, saranno Silnao Brandi e Pierluigi Carnevaletti.
In 3° Raggruppamento il fiorentino Giuliano Peroni con l’Osella PA8 mirerà ai vertici anche dell’ipotetica classifica assoluta, forte del primo successo riscosso nel Lazio. Torna Tonino De Camillis sula Lola Ford, mentre il calabrese Aldo Pezzullo si rifà sotto con la Lola Dallara T590. Per il 1° Raggruppamento Tiberio Nocentini sulla Chevron B19 sarà pronto ad allungare sugli inseguitori, come il romano Angelo De Angelis sulla Nerus Silhouette di classe 1600. Dopo l’ottima vittoria di classe GT oltre 2000 Vittorio Mandelli ha confermato la piena sintonia con la Jaguar E Type.

Tra le monoposto del 5° Raggruppamento gara di casa per il leader marchigiano Antonio Angiolani che ha dominato a Montefiascone con la March 783 F3 portacolori della Enro Competition. Secondo posto alla prima gara in salita per la Dallara 386 F3 che il milanese Alessandro Trentini ha portato all’esordio. A caccia di nuovi punti Gina Colotto su Formula Abarth, dopo il podio guadagnato all’esordio.

Sempre più protagoniste le auto Gran Turismo e Turismo nel 2° Raggruppamento Giuliano Palmieri, l’emiliano della Bologna Squadra Corse che ne è leader, tra gli inseguitori più agguerriti il trapanese di Bologna Salvatore Asta sulla perfetta BMW 2002 classe TC 2000, l’emiliano Idelbrando Motti su Porsche Carrera RS, di classe GTS oltre 2500,come il siciliano Matteo Adragna apparso molto determinato, ma anche il bolognese Fosco Zambelli su Alfa Romeo GTAM. Mentre il reatino Luciano Colapicchioni arriva da leader di classe TC 1300 con la scattante Fiat 128 rally.