Ph Roberto Piccinini

WEEKEND DIFFICILE AD ADRIA PER SIMONE TEMPESTA

Indubbiamente dal primo appuntamento di Adria, Simone Tempesta si sarebbe aspettato un epilogo ben differente. Sul circuito rodigino, in occasione del debutto stagionale della Mitjet Italian Series, il pilota romano è stato suo malgrado protagonista di un weekend particolarmente complicato e per niente proficuo.

Velocissimo nei test che si sono svolti le scorse settimane, Tempesta arrivava a questo primo round 2016 con tutti i migliori propositi. Ma per il pilota che corre quest’anno con i colori del Team Malucelli le cose hanno iniziato a girare per il verso sbagliato a partire dalle qualifiche di sabato, quando diversi problemi sulla sua vettura lo hanno relegato sul fondo dello schieramento.

Come se non bastasse, al via di Gara 1, che si è disputata sabato sera sotto la pioggia, Tempesta è stato immediatamente coinvolto in un contatto, rimanendo “piantato” su un cordolo alla prima curva ed essendo costretto al ritiro.

Tanta delusione e la consapevolezza, dunque, di potere fare meglio in Gara 2. Invece domenica la musica non è affatto cambiata. Partendo dalle retrovie, Simone ha iniziato subito a recuperare terreno. Ma in seguito ancora ad un contatto ed i problemi che ne sono derivati, lo hanno definitivamente messo fuori dai giochi.

Un weekend pertanto, quello di Adria, da dimenticare… ed anche in fretta. Adesso bisogna infatti guardare al prossimo impegno di Misano del 7 ed 8 maggio, secondo dei sei doppi round del calendario del campionato riservato alle veloci vetture 2 litri.