Targa_2004

PRESENTATA A ROMA LA 100TH TARGA FLORIO

Sono stati presentati gli eventi celebrativi della corsa automobilistica più antica del mondo in programma in Sicilia dal 5 all’8 maggio.
Si è tenuta oggi, martedì 19 aprile 2016, presso la sede dell’Automobile Club di Italia di Roma, la 100th edizione della Targa Florio alla presenza del Presidente dell’Automobile Club d’Italia, Angelo Sticchi Damiani, del Sindaco di Palermo Leoluca Orlando, del Sindaco di Cefalù Rosario La Punzina, del Presidente dell’Automobile Club di Palermo Angelo Pizzuto e del Direttore Generale di Aci Sport Marco Rogano.

“Non si può parlare della Targa senza pensare ai territori, in cui si svolge, e alla cultura di un’isola che ha
dato tanto all’Italia ed al mondo. In questa simbiosi, tra l’evento sportivo e la cultura della terra in cui
è nato, sono racchiuse le fortune di una manifestazione che ha potuto continuare nel tempo e raggiungere
le 100 edizioni proprio in questo 2016″- Così il Presidente dell’ACI Angelo Sticchi Damiani ha voluto fare
gli onori di casa – “Da sempre l’Automobile Club d’Italia è stato vicino a questo evento, accompagnandolo nella sua crescita, e portando avanti un articolato lavoro che, negli ultimi anni, si è sviluppato anche attraverso una stretta collaborazione con l’Automobile Club Palermo.
Una grande gara che racchiude in se quattro appuntamenti esclusivi, quelli con la Targa Florio rally Internazionale di Sicilia, la Targa Florio Historic rally, la Targa Florio Classic e la Targa Florio Historic Speed. Dal 5 all’8 maggio potremmo essere tutti protagonisti di una manifestazione unica, che ripercorrerà le più fastose tappe della corsa nata nel 1906. Un impegno enorme che vede Automobile Club d’Italia, le sue donne ed i suoi uomini, impegnati al massimo per fare in modo che tutto si svolga al meglio e che tutto renda degnamente omaggio a quell’idea folle, a quel progetto lungimirante ma anche estremamente moderno e rivoluzionario di Vincenzo Florio” ha concluso il Presidente Sticchi Damiani.

“La Targa Florio 100^ è un evento di caratura mondiale – ha affermato oggi il Presidente dell’ Automobile Club di Palermo Angelo Pizzuto – non soltanto perché la corsa più antica del mondo segna l’evoluzione di un secolo di automobilismo, ma perché celebra il fenomeno “Targa Florio”, che oltre al lato sportivo ha caratterizzato un’epoca dal punto di vista culturale, storico e sociale. Da una intuizione del magnate Vincenzo Florio, che nel 1906 decise di seguire la sua passione organizzando la prima edizione, è nato un movimento culturale che ha portato le teste coronate e la nobiltà di tutta Europa al traguardo della Targa, mischiando l’aspetto agonistico di una gara dura e difficile, all’aspetto di socialitè che promuoveva mostre di pittura, grandi balli, uno stile inconfondibile che ha influenzato l’opera di architetti ed artisti intorno al mondo” ha concluso Pizzuto.

Presenti in Conferenza il Sindaco di Palermo Leoluca Orlando ed il Sindaco di Cefalu Rosario La Punzina hanno voluto portare il saluto di due tra i luoghi che da sempre rappresentano la Targa Florio e la Sicilia nel mondo. Le due località sono inoltre entrambe insignite del titolo di sito UNESCO. Palermo e la sua storia, Cefalu e i suoi meravigliosi panorami sono pronte ad accogliere e celebrare a dovere la 100th edizione della Targa Florio.

TARGA FLORIO RALLY – Nel 2016 “A Cursa” celebra 100 edizioni. Un traguardo che è anche un primato assoluto, infatti, non ci sono gare automobilistiche che vantano un numero di edizioni a tre cifre. Una competizione che guarda con slancio al futuro con quello spirito auspicato dal suo lungimirante ideatore che ebbe a dire: “Proseguite la mia opera perché la ho ideata per sfidare il tempo”. Il tempo la Targa Florio lo ha davvero sfidato e forse anche dominato sapendo attraversare oltre un secolo di continui cambiamenti sull’onda di un irruente progresso.

Il rally è stato la naturale prosecuzione dell’epica gara di velocità che costituì l’epopea della corsa automobilistica più longeva del Mondo, nata in Sicilia, terra della quale rispecchia perfettamente i valori più veri e gli aspetti più caratteristici. La 100th Targa Florio è terzo appuntamento del Campionato Italiano Rally, con validità per il Campionato Regionale, ma anche terzo round stagionale del campionato Italiano rally Autostoriche, che riporterà sulle strade siciliane quelle auto che hanno fatto grande la Targa degli anni ’70 e ’80, gli anni dell’epopea dei rally.
Nella 100th Targa Florio più che mai si estrinseca lo spirito di lungimiranza e di slancio verso il futuro di un evento, icona dell’Italia intera nel mondo, che affonda le proprie radici in un fastoso passato brillante e glorioso.

La Targa Florio suscita sempre le medesime emozioni è l’evento atteso dalla sua terra e dalla sua gente per un intero anno, per vivere un’atmosfera unica fatta di avventura, sfida, agonismo e impresa sportiva, in un contesto di profonde tradizioni incastonate in una terra unica che sa offrire svariate sfaccettature in luoghi unici per natura, arte, cultura e tradizione, dove l’ospitalità è culto.
Il rally racchiude, come gli altri eventi, tutti i tesori della Targa Florio. Dalla partenza nel salotto del cuore di Palermo, per portare lo spettacolo delle sfide di uomini e mezzi contro il cronometro sulle Madonie, ancora in mezzo alla gente della Targa Florio, attraversando i suoi territori, dinnanzi al mare, sulle montagne e in mezzo ai paesi, dove la Targa non è un ricordo ma un evento che fa parte della cultura e della vita con la sua straordinaria normalità del divenire delle edizioni.
Come i grandi piloti dei leggendari prototipi e delle favolose gran turismo hanno scritto pagine al limite tra la storia e la leggenda dell’automobilismo, anche i rally con i propri equipaggi, le vetture e sue imprese hanno contribuito al mito della Targa Florio. Tutti i più grandi rally-men hanno un aneddoto della propria carriera legato alla corsa madonita, dalle memorabili sfide notturne degli anni ’80 e ’90 ai decisivi duelli per le sorti del Campionato Italiano Rally, alle prove spettacolo che da alcuni anni infiammano autentiche arene colme di pubblico, dai grandi spazi ricavati in aeroporti e fiere fino al ritorno della mitica Targa in un centro abitato con le auto da corsa e le sfide contro il cronometro, nella sempre spettacolare notte della Targa. La prova speciale “Targa 100″ per entrambi i Rally da Floriopoli a Cerda, riporterà le auto da gara a passare in corsa dinnanzi il tempio dell’automobilismo, ovvero le Tribune di Floriopoli, fulcro dei quattro eventi della 100th Targa Florio. Palermo, Campofelice di Roccella, Cefalù, Cerda, Collesano, Gratteri, sono centri dove la Targa è nata e cresciuta e continua a vivere guardando con lungimiranza al futuro.