Enrico_1504

ELITCAR, LA PRIMA CONCESSIONARIA UFFICIALE SBARCA NELLA LOTUS CUP ITALIA

Il dealer Lotus per Milano e provincia gestirà una Elise Cup PB-R per Enrico e Matteo Riccardi

A una settimana dal primo evento 2016 della Lotus Cup Italia, in programma ad Adria, arriva la conferma di una partecipazione… un po’ speciale. Dopo due anni dalla rinascita della serie dedicata al marchio inglese con le Elise Cup PB-R, è arrivata l’adesione della prima concessionaria ufficiale Lotus Cars grazie al suo patron, Enrico Riccardi. Elitcar Lotus Milano infatti sarà della partita nella Lotus Cup Italia 2016 con una propria Lotus Elise Cup PB-R, affidata proprio ad Enrico Riccardi e al figlio Matteo, che hanno visto nella serie tricolore e nella vettura sviluppata da PB Racing ed Hexathron Racing Systems un ottimo potenziale, anche in ottica marketing per i potenziali clienti o coloro che sono già felici possessori di una GT “Made in Hethel”. Riccardi, dopo l’exploit a Milano Autoclassica, è rimasto folgorato dalle doti e dalle performance della Elise Cup PB-R che ha deciso di schierare, grazie ad Elitcar (concessionaria ufficiale per Milano e provincia), già dal prossimo weekend ad Adria: “Da quando sono entrato nel mondo Lotus insieme ad Elitcar, la Lotus Cup Italia mi ha sempre affascinato ­ dice un raggiante Enrico Riccardi ­ così come ogni auto costruita a Hethel, che regalano tutt’oggi sensazioni di guida indescrivibili. Grazie a Stefano d’Aste e PB Racing, ho potuto provare la Elise Cup PB-R e… non volevo più scendere! Senza dubbio Stefano e i suoi ragazzi, insieme con l’ing. Calovolo e Lotus Motorsport, hanno realizzato un piccolo gioiello alla portata di tutti. Mi sono subito attivato per prendere parte alla serie con una nostra vettura e posso dire con orgoglio che ad Adria ci saremo! Sicuramente ci vorrà qualche round per prendere il giusto adattamento ma non vediamo l’ora di essere anche noi al via. Penso che Lotus Cup Italia sia il giusto evento per promuovere il prodotto Lotus e tutte le attività ad esso correlate, per far avvicinare appassionati del marchio o semplici tifosi a queste auto fantastiche che ricalcano ancora la filosofia costruttiva del geniale Colin Chapman. Insieme a PB Racing, stiamo già lavorando per organizzare contestualmente ad uno dei prossimi eventi anche un mega raduno con anche la possibilità per i possessori di un’auto Lotus di scendere in pista per dei giri liberi.” Stefano d’Aste (Lotus Cup Italia – PB Racing): “Sono molto contento e orgoglioso di avere Elitcar ed Enrico Riccardi al via. La Lotus Cup Italia è aperta a tutte le Concessionarie Lotus e quella di Riccardi è la prima; la potenzialità di questa serie per un marchio così sportivo come quello di Hethel è altissima e il mio desiderio è quello di vedere presto anche altre realtà Lotus Cars al via del campionato. Spero che la seconda possa essere quella di Gino Lotus, visto l’orientamento al Motorsport di Alessandro Gino, ma anche dei nuovi partner Frattin Auto, Passione Auto di Bologna e Automare di Carrara. Lotus Cup Italia ha raggiunto, nei primi due anni di vita con la mono vettura, una notevole credibilità ed una grande notorietà sia nei campi gara che al di fuori. I segnali evidenziano una notevole crescita, e sono i dati a dimostrarlo: venti mesi fa veniva consegnata la prima Lotus Elise Cup PB-R; ad oggi, le vetture vendute e consegnate sono 23. L’esperienza di questi primi due anni ha dimostrato come i clienti stradali chiedano di poter provare l’emozione della pista e coloro che arrivino dalla pista siano propensi a comprare le versioni stradali. Ritengo che per una concessionaria sia fondamentale partecipare per diversi motitvi: MARKETING mirato, ESPERIENZA per l’assistenza che seguendo le vetture in campo gara acquisisce informazioni indispensabili per garantire un servizio – ai clienti stradali – del livello del Marchio trattato, e infine CREDIBILITA’ nei confronti dei clienti fidelizzati e potenziali. Lavorando insieme, in un ambiente di sana collaborazione e grazie anche al nuovo management Lotus diretto dal CEO Jean-Marc Gales e in Italia coordinato da Marco Codega (Regional Manager Southern Europe), siamo riusciti a centrare dei risultati grandiosi altrimenti irraggiungibili.”