SCALVINI_1404

PORSCHE CARRERA CUP ITALIA A IMOLA PROVE FINALI PER DINAMIC MOTORSPORT

Seconda e ultima sessione di test collettivi quella in programma domani all’Autodromo “Enzo & Dino Ferrari” per Dinamic Motorsport e gli altri protagonisti della Porsche Carrera Cup Italia 2016. In riva al Santerno, dove il bel tempo dovrebbe assistere team e piloti, gli ultimi chilometri fondamentali per raccogliere dati e affinare il setup delle Porsche 991 GT3 Cup in vista del primo round della stagione, in programma a Monza fra quindici giorni. Per il team reggiano, finalmente si è concretizzata l’opportunità di schierare contemporaneamente tutte e sei le Porsche con le quali andrà all’assalto del titolo, grazie alla consegna nei giorni scorsi dell’ultimo nuovo esemplare che ha così completato i ranghi. I saliscendi del circuito emiliano vedranno quindi in azione i giovani Mattia Drudi, Daniele Di Amato ed Eric Scalvini, punte di diamante per la stagione che sta per cominciare, mentre per la Michelin Cup gli occhi saranno puntati sul veloce Alex De Giacomi, il monegasco Stefano Zanini e Marco Pellegrini, questi ultimi due già a loro agio sulle GT di Stoccarda grazie alle giornate di test svolte a Misano Adriatico e Monza nelle scorse settimane. Un palcoscenico, quello di Imola, utile a confrontarsi anche con gli avversari che si preannunciano particolarmente agguerriti in questo 2016. Giuliano Bottazzi (Team Manager Dinamic Motorsport): “Imola è un ottimo banco di prova per lavorare sulle nostre Porsche e raccogliere ulteriori dati utili in vista dell’inizio della stagione. Finalmente riusciremo a lavorare al 100% con tutto il team al completo e le sei vetture contemporaneamente in pista. Di Amato e Scalvini hanno già mostrato ottime performance sulla 991 GT3 Cup adattandosi bene allo stile di guida che richiede questa vettura e questo test di Imola sarà un’ulteriore possibilità di affinare setup ed automatismi necessari per presentarsi a Monza al top; anche le altre due new entry, Zanini e Pellegrini, hanno lavorato bene e sarà importante per loro domani accumulare più chilometri ed esperienza possibili. Alex e Mattia sono già proiettati su Monza, loro oramai conoscono l’auto al 110% e con i nostri ingegneri domani metteranno a punto le ultime cose.”