Simone Campedelli, Danilo Fappani (Peugeot 207 S2000 #7, Accademy Asd)

POWER CAR TEAM AGGIUNGE UNA STELLA AL “TRICOLORE” RALLY

Alla seconda prova stagionale del Campionato Italiano Rally la squadra raddoppia la propria presenza presentando al via il romagnolo, desideroso di farsi strada contro i migliori driver della serie. Al via anche il giovane siciliano Marco Pollara, in cerca di nuovi spunti nella serie “Junior”.

POWER CAR TEAM aggiunge una pedina importante al Campionato Italiano Rally. Questo fine settimana, al 63° Rallye Sanremo, la squadra partirà con una nuova avventura al fianco di Simone Campedelli, pronto a nuove sfide con una Peugeot 208 T16 R5, in coppia con Danilo Fappani.

Campedelli, che già lo scorso anno aveva strinto tra le mani il volante della vettura transalpina della squadra in occasione del Rally di RomaCapitale (terminato anzitempo per un infortunio ad una mano), torna di prepotenza nella massima serie tricolore per fare la propria figura di pilota di vertice, dopo un’annata, il 2015, che lo aveva visto correre saltuariamente.

Un ritorno in grande stile, quello del giovane romagnolo, che si pone quindi tra i “nomi” più in vista della gara sulla riviera di ponente, nella quale avrà da confrontarsi con diversi colleghi pronti a dare battaglia. Il programma di Campedelli per adesso prevede oltre alla gara di Sanremo, il Rally Adriatico ed il “San Marino”, ma avendo formalizzato l’iscrizione al tricolore si cercherà di fare il possibile per disputare l’intera stagione.

Fabio Munaretto, Team Principal di POWER CAR TEAM: “Una gran bela cosa, quella che ha organizzato Campedelli, creandosi una squadra in proprio. Siamo felici che abbia pensato a noi per la vettura, con tutta l’offerta che c’è e questo ci riempie d’orgoglio. Faremo di tutto per poterlo servire al meglio a Sanremo e cercheremo di lavorare per fargli correre l’intero campionato italiano, siamo sicuri che la sua presenza si sentirà! ”.

In gara, a Sanremo, anche il siciliano Marco Pollara, con Princiotto alle note, con la Peugeot 208 R2. Dopo l’avvio di grande valore del Ciocco, condizionato dalla sfortuna, il giovane medita riscossa per lottare di nuovo ad armi pari con i suoi competitor nella corsa riservata agli Junior.

Nello stesso week-end torna in gara il còrso Jean Paul Villa con la Peugeot 207 S2000, al Rallye Côte des Nacres in Corsica, affiancato da Sabrina De Castelli ed in Toscana, al Rally Colline Metallifere sarà della partita lo spezzino Claudio Arzà con la Renault Clio Super 1600, con la quale punta al successo assoluto.

La settimana scorsa la squadra è tornata a calcare le scene internazionali, in Francia, al Rally” Terre des Causses” (nella regione del Midi-Pyrénées), in occasione dell’avvio della Peugeot 208 Cup, della quale sarà presenza costante il piacentino Andrea Carella, in coppia con Enrico Bracchi, su una Peugeot 208 R2. La prima uscita in terra transalpina è finita in 11^ posizione assoluta di trofeo con una finale in progressione.

Nella stessa gara, la Peugeot 207 S2000 affidata al francese Jean Paul Villa, affiancato da Dominique Savignoni, ha concluso in decima posizione assoluta.

FOTO: Campedelli in azione con la Peugeot 208 T16 R5 lo scorso anno a Roma (Photo4-Via AciSport)