campa30

7° Rally Campagnolo: la situazione dopo la p.s. 8

Isola Vicentina, 30 aprile 2011 – Ricca di colpi di scena anche la parte intermedia del rally: il meteo continua a farla da padrone e la lotteria della scelta degli pneumatici diventa sempre più complessa. Nella ps. 5 “Recoaro 1000” Basso si riscatta e piazza il suo secondo scratch dopo i problemi patiti nella prova di apertura di giornata e si installa  al quinto posto nella generale che vede al comando Salvini su di un rimontante Costenaro che scalza Da Zanche dalla seconda piazza. Nel 3° Raggruppamento Zordan conduce con un rassicurante margine su Stefanacci mentre nel 1° è Morando su Porsche 911° a prendere il comando su Capsoni.
La ps. N. 6 “Cima” conclude il primo giro di questo avvincente Rally Campagnolo che sta vivendo continui colpi di scena. Bis per Da Zanche che rosicchia qualche secondo a Salvini il quale entra nel riordino di Isola Vicentina con 2”2 sul valtellinese e 1”1 su un sornione Costenaro che conducendo una gara senza sbavature si trova ad un soffio dalla testa della classifica. Chi non riesce a rimontare è Savioli che comunque conduce una gara accorta soprattutto in ottica Campionato Italiano. Si registra nel 1° Raggruppamento il momentaneo primo posto per il palermitano De Luca che passa Morando ora secondo.{loadposition articoli}
Usciti dal riordino di Isola Vicentina con gommature assai differenti gli equipaggi hanno affrontato l’insidiosa “Gambugliano 2” che diventa la prova della svolta forse decisiva per il risultato finale: Da Zanche accusa una ventina di secondi da Costenaro e anche Salvini, causa un testacoda, si vede superare dall’equipaggio della Lancia Stratos che passa al comando con dei margini importanti. L’asciugarsi della strada man mano che passano le vetture permette di registrare degli exploit da parte di equipaggi con vetture dalle limitate prestazioni. La prova viene infatti vinta dalla Volkswagen Golf Gti gr. 2 di Bertocco-Nicoletti e si registrano oltre al 3° assoluto della Opel Kadett Gt/e dei debuttanti Nenna-Favero, il sesto tempo per l’a112 abarth di Beccherle-Benedetti e il settimo per la vettura analoga di Scremin-Comunello. Altro ribaltamento nel 1° Raggruppamento: Morando ripassa in testa grazie anche ad un pesante ritardo accusato da De Luca. Capsoni inizia la rimonta dopo aver piegato un cerchio nell precedente speciale e si trova a circa 40” dal battistrada.
Settantuno gli equipaggi rimasti in gara dopo le otto prove regolarmente disputate.

immagine di Capsoni-Pastorino fornita da Luca Zanella per conto di R.C. Isola Vicentina