presentazione_campagnolo

7° Rally Campagnolo e 3° Campagnolo Historic: numeri da record!

Grande soddisfazione dello staff organizzativo durante la presentazione alla stampa dell’edizione che ha battuto ogni record di domande di iscrizione. Elenco iscritti che propone un ricco plateau di pretendenti al successo finale. Chiesta la deroga per la regolarità sport! Giovedì scorso 21 aprile, la settima edizione del Rally Campagnolo  e la terza del Campagnolo Historic sono state presentate alla stampa e alle autorità presso la sede della Provincia di Vicenza. Erano presenti: il dottor Valentino Campagnolo titolare del marchio omonimo, il vicepresidente della Provincia Antonio Secco, il sindaco di Isola Vicentina Massimo De Franceschi, oltre ad altre autorità e rappresentanti di testate e televisioni locali, ai quali il presidente Renzo De Tomasi ha illustrato le novità di questa edizione della gara esprimendo notevole soddisfazione per il numero di domande di iscrizione pervenute e conteggiate da poche ore in quanto le iscrizioni si erano chiuse alla mezzanotte del giorno precedente.{loadposition articoli}
Centoquattordici equipaggi iscritti nel rally e oltre ottanta richieste per la regolarità sport, hanno indotto gli organizzatori a richiedere alla Csai una deroga al regolamento per permettere ad almeno una decina di vetture in più di poter partecipare alla gara. Si può tranquillamente affermare che gli iscritti al rally sono da record soprattutto considerando il fatto che solo due equipaggi sono provenienti dall’estero; mai nessun’altro rally storico ha visto tanti equipaggi italiani iscritti e provenienti oltre che da tutte le regioni del nord Italia, anche dalla Toscana, Umbria, Lazio, Sardegna e Sicilia con ben cinque equipaggi in arrivo da oltre lo Stretto!
Sarà veramente difficile poter azzardare un pronostico su chi sarà il vincitore: sono almeno una decina i piloti dati per favoriti. Il quartetto reduce da Sanremo formato da Lucio Da Zanche, Marco Savioli, Andrea Stefanacci e Alberto Salvini dovrà vedersela con la squadra dei “vicentini” che vede il rientrante Antonillo Zordan oltre a Giampaolo Basso, Giorgio Costenaro e Nereo Sbalchiero; a questi si devono aggiungere interessanti e possibili outsiders quali  Michele Piccolotto vincitore del Città di Bassano 2010 al suo esordio con le autostoriche, il veronese Riccardo Andreis e il veloce Piero Carissimi qui alla guida di una vettura con la quale puntare all’assoluto. Sicuramente interessanti anche le numerose sfide per la supremazia in alcune combattute classi quali la 2-2000 del 3° Raggruppamento o la 2-1150 del 3° che vede i piemontesi Mario Cravero su Fiat 127 e Marco Petranzan su A112 Abarth, sfidare i ventiquattro iscritti al Trofeo A112 Abarth che ancora una volta riscuote un successo strepitoso! Quattro gli iscritti al Challenge HF e tre all’Opel Challenge ma essendo possibile iscriversi alle serie private fino alla chiusura delle verifiche sportive ci si augura che i numeri di Lancia e Opel iscritte, possano aumentare.
Appuntamento quindi per la mattinata di venerdì 29 aprile alle ore 9 presso la concessionaria Abarth “Fergia Sport” dove si terranno le operazioni di verifiche sportive e tecniche che si protrarranno fino alle ore 13.