moscato_2206

Podio e punti per Moscato e CST Sport a Le Castellet

Ottimo terzo di Pro-AM in gara 2 e quarta piazza in gara 1 per il giovane talento agrigentino portacolori della scuderia di Gioiosa Marea in coppia con Spinelli al volante della Huracàn LP 620-2 all’esordio francese al Paul Ricard nel monomarca europeo del marchio di Sant’agata Bolognese. Il 23enne siciiano si rilancia nella caccia al titolo.

Grande week end francese per Marco Moscato e CST Sport quello d’esordio sul circuito Paul Ricard di Le Castellet al terzo appuntamento stagionale del Lamborghini Super Trofeo Europe. Il 23ene agrigentino portacolori della scuderia di Gioiosa Marea, al volante della Huracàn LP 620-2 del Team Antonelli Motorsport che ha condiviso come di consueto con il forte abruzzese Loris Spinelli, ha ottenuto un ottimo terzo posto di categoria Pro-AM ed uno straordinario settimo posto assoluto in gara 2, a cui il portacolori CST aveva aggiunto un redditizio quarto posto in gara 1 sabato 20 giugno, tra le oltre trenta Lamborghini presenti in griglia di partenza. Moscato e Spinelli con i due eccellenti risultati hanno rilanciato la caccia al titolo Pro-AM ed ora sono separati soltanto da quattordici lunghezze dalla vetta.

Un ottimo fin settimana d’oltralpe ch il giovane driver agrigentino di CST Sport ha così riassunto: -“Week end positivo quello appena trascorso in Francia. Abbiamo utilizzato le prove libere per trovare il miglior set up della nostra Huracàn, che grazie al lavoro del team ci ha permesso di ottenere il decimo posto in qualifica, nonostante un sorpasso compiuto nel giro decisivo. Ottimo passo di gara e giro veloce di Pro-AM. In gara 2 Spinelli si è arrampicato fino al secondo posto assoluto, ma per il set up in quel momento a me non congeniale ho guidato in difesa cogliendo gli ottimi punti del terzo posto. Ora peniamo già ala trasferta belga di SPA il 24 e 25 luglio. Ottimo il lavoro del team ed il feeling con Spinelli in continua crescita, come l’efficace supporto della scuderia”-.

-“Moscato conferma il suo talento con risultati sempre più concreti ad ogni gara, in una serie impegnativa e su circuiti difficili in cui è quasi sempre all’esordio – è il commento di Luca Costantino Presidente CST Sport – La sua continua ricerca d’esperienza conferma il talento e la maturità sportiva del giovane driver. Siamo anche noi già con il pensiero rivolto al Belgio”-.