Vecchi_1106

Luca Vecchi decimo assoluto in Sardegna

L’arrivo nelle piazza principale di San Teodoro, al termine dell’ultima fatica del Sardegna Rally Race è una vera e propria liberazione per i piloti, che per cinque giorni hanno affrontato un inferno di pietre e polvere, passando in sella moltissime ore.

Una birra fresca, le foto di rito sul podio, mai come quest’anno la gara sarda è impegnativa, travolgendo le classifiche ogni giorno, perdendo alcuni dei protagonisti: portarla a termine è già una grande soddisfazione, concluderla in decima posizione lo è ancora di più. Luca Vecchi è riuscito a entrare nella top ten dell’Olimpo dei Rally, conquistando un risultato che dopo la seconda tappa, quando ha rotto il freno posteriore finendo in una scarpata, sembrava compromesso. Invece ha stretto i denti, ha navigato con maestria, recuperando giorno dopo giorno qualche posizione.

Innegabile la gioia che si sprigiona non appena cala la tensione, non solo del pilota umbro, ma anche del team manager/pilota Stefano Mandrelli, felicissimo per la prova complessiva del team ma anche per il suo risultato, ventiquattresimo al traguardo dopo cinque lunghi giorni disseminati di insidie.

Ed è felice anche Christian Cucchi, che per la prima volta partecipava al rally sardo. E’ terminato in ventunesima posizione, ma ha già confermato che l’anno prossimo sarà di nuovo della partita!

Luca Vecchi: “Ho provato ad attaccare Casteu ma ho desistito subito alla prima speciale. Sono comunque riuscito a mantenere il decimo posto, una posizione che mi rende molto contento per quanto difficile è questa gara e per i tantissimi campioni presenti. Peccato per il secondo giorno quando, per colpa del freno, ho perso molte posizioni. Rispetto all’anno scorso il livello si è alzato molto ma i miei distacchi si sono abbassati, quindi vuol dire che sto maturando esperienza e velocità. Sono contento di come ho navigato in questi cinque giorni, commettendo pochi errori e riuscendo a mantenere la concentrazione.”

Stefano Mandrelli: “Devo dire solo una cosa: bello, bello bello! Sono tre volte che lo porto a termine, il mio personale obiettivo è stato raggiunto. Sono felice per la prova complessiva del team: Luca, a parte il problema al freno nel secondo giorno, si è comportato benissimo e avrebbe potuto ottenere un risultato ancor migliore. Anche Christian si è difeso bene, in un rally così duro portare tutti e tre i piloti al traguardo è stato un grande successo!”

Christian Cucchi: “Sono contento di aver portato a termine la missione nonostante il polso infortunato nella caduta di ieri nella seconda speciale. La gara è veramente bella e impegnativa, forse la più dura che abbia mai corso. Sicuramente tornerò il prossimo anno, è stata una grande avventura. A settembre parteciperò alla Sei Giorni di enduro in Slovacchia, farò un paragone con quella.”