chiavaroli_f1106

AMBIZIONI DI SUCCESSO PER LA SPORT MADE IN ITALY NELLA 58° COPPA SELVA DI FASANO

Nel quinto atto stagionale del Campionato Italiano Velocità Montagna la scuderia romana punta al top con il pluricampione Simone Faggioli. Al via anche Roberto Chiavaroli, Giuliano Pirocco, Fulvio Giuliani e Giovanni Loffredo. A due settimane di distanza dal successo colto nel Trofeo Scarfiotti, la scuderia Sport Made in Italy ed il suo fuoriclasse Simone Faggioli tornano in azione per il quinto appuntamento stagionale del Campionato Italiano Velocità Montagna. La 58° edizione della Coppa Selva di Fasano vedrà infatti al via anche il pluricampione fiorentino, reduce tra l’altro da ben cinque trionfi consecutivi nel trofeo continentale: un’occasione dunque propizia per Faggioli al fine di allungare la propria striscia di trionfi, su un tracciato che lo ha già visto iscrivere in ben otto occasioni il proprio nome nell’albo d’oro della manifestazione. Ma a difendere i colori della scuderia romana non ci sarà soltanto il campione in carica toscano, quest’ultimo come di consueto al volante della sua competitiva Norma M20 Zytek gommata Pirelli: lungo i 5500 metri del percorso brindisino (il quale presenta un dislivello di 257 metri con una pendenza media del 4,7%) sarà impegnato anche Roberto Chiavaroli, grande protagonista in questa prima parte della stagione nel gruppo Racing Star Plus al volante della sua Renault Clio. Ai nastri di partenza della cronoscalata non poteva mancare nemmeno Giuliano Pirocco, costantemente al top nella classe RS Plus 4 a bordo della sua Renault New Clio, così come Fulvio Giuliani, il quale scatenerà tutti i cavalli della sua potente Lancia Delta EVO nel tentativo di scalare la classifica del gruppo E1. Esordio stagionale, invece, per Giovanni Loffredo, esperto pilota salernitano che si presenterà al via al volante di una Osella PA21 Honda 1600. Il programma dell’evento, dopo le verifiche tecniche e amministrative, prevede lo svolgimento di una doppia sessione di prove nella giornata di Sabato 13 Giugno, mentre l’indomani andranno in scena le due manche di gara, con l’apertura delle ostilità alle ore 9.00 per la prima salita: lo spettacolo e le emozioni sono assicurate.