46AA0EE5_0906

AL RALLY ITALIA SARDEGNA DOPPIO ROUND DEL TROFEO TERRA

Sugli spettacolari sterrati teatro della prova italiana del Mondiale due gare per i pretendenti della serie nazionale. Giovedì 11 la prova spettacolo di Cagliari, venerdì 12 si completa la prima sfida e sabato 13 giugno la seconda gara, ad Alghero il quartier generale.
Doppia sfida al Rally Italia Sardegna per i protagonisti del Trofeo Rally Terra, che affronteranno un doppio impegno sugli sterrati teatro della prova italiana del Campionato del Mondo Rally, da giovedì 11 a sabato 12 giugno. Sarà una vera e propria doppia gara per gli specialisti dei fondi sterrati di casa nostra che disputeranno sette prove speciali della prima tappa e cinque nella seconda frazione del rally iridato, per oltre 180 km contro il cronometro sulla terra sarda. Il quartier generale della corsa come i parchi assistenza sono ubicati ad Alghero.

Apertura giovedì 11 giugno con lo shake down, il test con le auto da gara, previsto dalle 11.30 alle 12.30 a Putifigari ad est di Alghero, poi dalle 19.30 la prova spettacolo nella zona portuale di Cagliari. Venerdì 12 le rimanenti sei prove della prima gara: “Grighine Sud 1″ di 26,31 KM con passaggio dalle 8.20; “Grighine Nord 1″ di Km 18,34 con passaggio dalle 9.12; “Montiferru 1″ di Km 14,41 con passaggio dalle 10.28; “Sagama 1 e 2″ di Km 2,58 con passaggi dalle 11.21 e 14.48; “Sinis – Mont’e Prama” di Km 14,08 con passaggio dalle 16.03. L’arrivo è previsto alle 20.30 ad Alghero.
Seconda gara sabato 13 giugno con cinque impegni cronometrati: “Ittiri Arena” di Km 1,40 con passaggio dalle 6.57; “Monti di Alà 1″ di Km 22,49 con passaggio dalle 8.47; “Coiluna – Loelle” di Km 36,69 con passaggio dalle 9.31; “Monte Lerno” di Km 10.39 con passaggio dalle 10.39; “Ozieri – Ardara” di Km 7,23 con passaggio dalle 12.09. Arrivo nuovamente ad Alghero alle 15.45.
Sarà occasione da non perdere per i veneti Mauro Trentin ed Alice De Marco sulla Peugeot 207 Super 2000 per allungare in classifica Trofeo, dopo il pieno di punti ottenuto sulla terra dell’Adriatico. Ma l’equipaggio Movisport dovrà fronteggiare i sicuri attacchi che arriveranno dal compagno di scuderia Luigi Ricci al volante della Ford Fiesta R5 sulla quale il bresciano sarà navigato da Dario Noventa e forte della nuova vettura potrebbe tentare l’avvicinamento alla vetta da cui ha un gap di tre lunghezze. Sulle strade di casa tenterà la rimonta anche Giuseppe Dettori, navigato da Carlo Pissano sulla Skoda Fabia Super 2000, con cui l’equipaggio portacolori Porto Cervo Racing tenterà di accorciare il gap di cinque punti dai leader dopo il 3° all’Adriatico.
Pronti a rilanciarsi nella rincorsa al Trofeo Terra saranno anche il bergamasco di Racevent Pablo Biolghini, sulla Skoda Fabia Super 2000 su cui sarà navigato da David Castiglioni, oltre al trentino Luciano Cobbe che sulla Ford Fiesta R5 sarà navigato da Fabio Turco. Mistubishi Lancer EVO IX di categoria R4 per l’esperto e sempre arrembante veneto Giovanni Manfrinato che avrà alle note Chiara Corso, mentre a caccia dei punti del gruppo N ci sarà il piemontese Gianmarco Donetto a cui leggerà le note il ligure Marco Pagani sulla Mitsubishi Lancer EVO IX, su vettura gemella anche Rudy e Maya Barbero. Non iscritti alla serie ma certamente interessanti protagonisti saranno anche il gentleman veneto Maurizio Morato sulla Peugeot 208 T16 ed il russo Evgeny Cherkasov su Subaru Impreza di gruppo N.