Rossetti7

PARTITO IL 35° RALLY 1OOO MIGLIA : IL PRIMO LEADER E’ ROSSETTI

Con la cerimonia di partenza di oggi nell’esclusivo contesto di Piazza della Vittoria, il primo round del Campionato Europeo e secondo del tricolore, ha acceso le sfide presso il circuito “Daniel Bonara” di Castrezzato.  Davanti alla cornice del grande pubblico il miglior tempo lo ha staccato il pilota friulano ufficiale Abarth. Terminato il classico countdown,  il 35. Rally 1000 Miglia ha mosso i primi passi nel tardo pomeriggio odierno, con la cerimonia di partenza svoltasi nell’esclusivo contesto di Piazza della Vittoria, segno tangibile che il Rally è un carattere proprio della città. Una cornice di grande pubblico, quello decisamente delle grandi occasioni  ha visto sventolare la prima bandiera di partenza della gara, prima  di dare il via alle attesissime ostilità.
Hanno preso il via in 91, stasera, mentre il primo leader è risultato il friulano ufficiale Abarth Luca Rossetti, affiancato da Matteo Chiarcossi, sulla Abarth Grande Punto S2000, colui che ha messo tutti in riga dentro il circuito “Daniel Bonara” di Castrezzato.  Anche in questa occasione la gara ha sentito forte l’abbraccio degli appassionati. Tribune riempite in ogni ordine di posti, fermento ed emozione sia sugli spalti che dentro al tracciato.
La seconda posizione provvisoria è in mano al Campione Italiano in carica Paolo Andreucci, con la Peugeot 207 S2000 ufficiale a soli 0”7, ribadendo quindi il dualismo visto al recente Rally del Ciocco di metà marzo.  Terzo nella provvisoria è Piero Longhi, con la Peugeot 207 S2000, a  1”4.
Mentre stanno susseguendosi le partenze in pista, il migliore dei drivers stranieri è il polacco Maciej Oleksowicz, dentro la top ten con la sua Ford Fiesta mentre il Gruppo N la triade di testa è tutta firmata Mitsubishi, con il napoleano Fabio Gianfico (Lancer EVO IX) davanti a Maurizio Angrisani (Lancer Evolution) e terzo è Antonio Pascale (Lancer Evo X).{loadposition articoli}
 PRESENTATO IL CAMPIONATO EUROPEO 2011
 
Nel pomeriggio odierno si è tenuta la conferenza stampa di presentazione dell’European Rally Championship 2011. La serie continentale più importante, fa il suo esordio sulle insidiose stradine del Rally 1000 Miglia con numerose novità. Quest’anno, infatti, il calendario sarà di undici appuntamenti, a causa della defezione dell’Elpa Rally che avrebbe dovuto inaugurare la stagione, divisi in due parti: la prima da 6 eventi e la seconda da 5. Per la classifica finale, che anche quest’anno sarà divisa tra i piloti ed i navigatori e tra la classifica assoluta e la classifica riservata alle vetture a due ruote motrici, si terrà conto dei migliori quattro risultati per girone. Gli iscritti al campionato, che potranno mandare l’adesione fino al 31 maggio, per essere inseriti nella classifica finale della serie dovranno aver preso parte ad almeno 5 rally totali ed almeno un evento per parte. Nel 2011, inoltre, vengono confermati i punteggi di gara (25, 18, 15, 12, 10, 8, 6, 4, 2, 1), mentre cambiano i punteggi di tappa che saranno 7 per il primo, 5 per il secondo, 3 per il terzo e due per il quarto, naturalmente considerando solo gli iscritti alla serie. Una politica che guarda sempre più ai piloti privati, vero e proprio “carburante della serie”, che sembra premiare gli organizzatori della serie che stanno già pensando ad altre soluzioni per l’edizione 2012 dell’European Rally Championship.
 
LA RESTANTE PARTE DI GARA
Domani, Venerdì 15 Aprile le prove saranno la “Acquebone”, una novità assoluta per il CIR poiché mai disputata al Rally 1000 Miglia (era una Prova del Rally Valcamonica quando questo era valido per il Campionato Italiano 2RM), la “Colle San Zeno” (la più lunga della gara, con ben 32,5 km.) e la classica “Irma”, tutte da ripetere due volte.
Sabato 16 aprile sarà la volta della “Cavallino”, della “Moerna” (che mancava da qualche anno, anche se la prima parte è costituita dalla discesa della prova di “Capovalle”) e della “Pertiche”, anch’esse da percorrere due volte, oltre alla “Colle S. Eusebio”, la prova più corta, da disputare una sola volta a favore delle telecamere della RAI, che la trasmetterà in diretta su RAI Sport.
Dalle 18:35 di sabato pomeriggio, i concorrenti inizieranno ad arrivare ai piedi della pedana di Piazza della Vittoria, sulla quale i vincitori riceveranno i trofei, bissando l’affollata cerimonia di premiazione dello scorso anno.
 
Nella foto: Rossetti ripreso stamani durante lo “Shakedown” (Photo4)