FONTANA_1803

RALLYE ELBA “INTERNAZIONALE”: DA OGGI APERTE LE ISCRIZIONI

In programma dal 16 al 18 aprile, la prova di apertura del Campionato IRCup da oggi entra nella sua fase decisiva.

Si correrà su due giorni su un percorso in parte rivisto, caratterizzato dal correre nei luoghi “di culto” del rallismo italiano ed internazionale

Prevista anche la gara “nazionale” dal chilometraggio ridotto, valida per il Trofeo Nazionale Rally, per dar modo a tutti di sfidarsi sulle strade del mito,

Con la giornata odierna il 2° Rallye Elba Internazionale entra nella fase finale con l’apertura delle iscrizioni, periodo che andrà ad allungarsi sino al 13 aprile.

Prevista dal 16 al 18 aprile prossimi, la gara promossa da ACI Livorno Sport su mandato dell’Automobile Club Livorno, avrà di nuovo il compito di aprire il Campionato IRCup, quattro gare da aprile a settembre di caratura internazionale.

Dopo aver rivelato il percorso pochi giorni fa, le “piesse” elbane sono di nuovo attese dal mondo dei rallies italiani per conoscere le rinnovate sfide sull’isola napoleonica, luogo di grande tradizione sportiva. Tradizione che ha portato l’organizzazione ad ispirarsi per disegnare un nuovo evento di grande richiamo, che anche quest’anno andrà a riproporre due gare in una.

Valido anche per l’Open Rally Toscano, il Rallye Elba targato duemilaquindici avrà dunque due classifiche distinte: da una parte la gara “lunga”, quella appunto internazionale, contraddistinta da 9 Prove Speciali e 133,480 Km. cronometrati (sui 396,970 totali), dall’altra, la sfida “nazionale”, quest’anno prevista con validità per il Trofeo Nazionale Rally di IV zona (235,97 Km. totali dei quali 72,400 cronometrati 6 Prove Speciali in totale).

Un particolare che è balzato all’occhio dei più attenti è il fatto che, rispetto al 2014 vi sarà un chilometraggio, riferito alle Prove Speciali, più lungo. E’ stato realizzato un disegno del percorso che coniuga con equilibrio e coerenza per poter abbracciare quanto più possibile il territorio elbano, per farne ammirare a tutti le bellezze uniche che l’Isola offre in tutti i suoi angoli.

In particolare si evidenzia che il primo giorno di gara si consumerà quasi il 50% della distanza competitiva, grazie alla disputa di tre Prove Speciali, mentre analizzando il percorso si nota che la Prova Speciale numero 4, la “Parata-Bagnaia”, verrà proposta in versione “lunga”, cioè come quando si correva negli anni ’70-’80. Per le altre prove sono stati operati alcuni “ritocchi” che non arrivano comunque a stravolgerle ma a migliorare il già alto livello delle strade, un vero e proprio must.

A PORTOFERRAIO IL CUORE DI UN EVENTO PROPRIO DI TUTTA L’ISOLA
Il concetto primario è quello che il RALLYE ELBA porta il nome dell’isola e che dell’isola intera è inteso come evento del territorio e per il territorio, contribuendone certamente ad anticipare la stagione turistica con l’apporto del turismo emozionale in un periodo destagionalizzato, oltre che ad un sostegno all’immagine. Portoferraio ha accolto di nuovo con grande entusiasmo il ritorno della manifestazione, per il terzo anno consecutivo, sarà il riferimento per partenze ed arrivi oltre che per il Quartier Generale, previsto ancora presso l’Hotel Airone. Il convinto patrocinio dell’Amministrazione Comunale conferma il “calore” e lo conferma anche il sostegno dei Comuni di Marciana, dove sarà organizzata una festa per il rally, di Rio nell’Elba, nel cui territorio si avrà lo Shakedown (SP 32 “del Volterraio”), e di Porto Azzurro (già sede “storica” della rinascita della gara nel 2007 e sino al 2012), dove anche in questo caso i concorrenti verranno accolti da importanti momenti di aggregazione.
La logistica sarà quindi la stessa del 2014, avendo rimodulato gli spazi per ottimizzare l’area destinata al Parco Assistenza, nella zona portuale.
PROGRAMMA DI GARA

Pur con l’impronta internazionale, il RALLYE ELBA 2015 è stato ancora pensato guardando molto alle esigenze di chi arriva da lontano e considerando anche il particolare momento di difficoltà economica generale, si è cercato di ottimizzare tempi e logistica.

La gara arriverà nella sua fase finale con le ricognizioni del percorso da parte dei concorrenti (con vetture di serie e sotto stretta sorveglianza di Forze dell’Ordine e Ufficiali di Gara), previste l’11 ed il 16 aprile. Poi, sempre giovedì 16 aprile si inizierà con la prima sessione di verifiche amministrative presso l’Hotel Airone, dalle 18,00 alle 20,00.

Le verifiche amministrative e tecniche proseguiranno poi l’indomani, venerdì 17 aprile dalle ore 8,00 alle ore 13,00, con turnazione. Poi si passerà ad accendere i motori, con lo Shakedown, il test con le vetture da gara, come già accennato in programma dalle ore SP 32 “del Volterraio”, dalle ore 10,00 alle ore 14,00.

Sarà quello, il primo momento di adrenalina, quello che porterà alle sfide ed allo spettacolo. La bandiera di partenza sventolerà in Piazza Cavour a Portoferraio a partire dalle ore 18,00 ed i concorrenti dovranno disputare le loro prime tre prove per poi entrare nel riordinamento notturno – sempre a Portoferraio a partire dalle ore 23,00. Leggermente diverso il programma del “nazionale”, i cui concorrenti correranno una sola prova ed entreranno nel riordinamento notturno a partire dalle ore 20,15.

Esaurita la prima giornata di gara, l’indomani, sabato 18 aprile, si avrà la restante parte di sfide: altre sei prove per la gara internazionale, cinque per quella nazionale. L’uscita dal riordino sarà a partire dalle ore 09,00 (ore 10,05 per la gara nazionale) e l’arrivo finale è previsto dalle ore 18,30, ancora in Piazza Cavour a Portoferraio. Inoltre, è stata confermata la preziosa e coinvolgente presenza preziosa dei Trofei Renault sia per la gara internazionale che nazionale.

Oltre all’ACI LIVORNO, ENI, MOBY (Official Carrier dell’evento) e SARA ASSICURAZIONI si sono confermate con entusiasmo al fianco del RALLYE ELBA, un sostegno allo sport ed un contributo ad un territorio dalla bellezza unica.

Lo scorso anno la gara, valida anche in quel caso come prova di apertura dell’IRCup, fu il festival delle vetture WRC. La vittoria andò alla Ford Focus WRC di Fontana-Arena (nella foto di Bettiol sul podio), con ai posti d’onore Ambrosoli- Stefanelli (Citroen Xsara WRC) e Re-Bariani (Citroen DS3 WRC).