carboni_1410

WEEKEND IN SALITA A IMOLA NEL GT ITALIANO PER CARBONI

Un weekend difficile, quello che si è appena concluso, per Gianluca Carboni, nel sesto e penultimo appuntamento del Campionato Italiano Gran Turismo, che ha tuttavia confermato il pilota di Viterbo leader della classifica della Pirelli Tyres Cup.

Un podio sicuramente sfumato in Gara 2 e il quinto posto di Gara 1 (migliore piazzamento tra gli equipaggi Porsche) hanno costituito il bilancio di un fine settimana che era iniziato con evidenti problemi di assetto lamentati nel corso delle qualifiche. Tanto da relegare la vettura del team Autorlando Sport, divisa come sempre dallo stesso Carboni con il suo compagno di squadra Matteo Beretta, sulla 13ª posizione dello schieramento.

Il grosso lavoro svolto sulla 997 GT3 della Casa di Stoccarda ha poi avuto l’effetto di riportare il set-up a delle condizioni normali e in Gara 1 Beretta (che ha sostenuto il primo “stint” di guida) e poi Carboni sono stati artefici di una straordinaria rimonta che gli ha permesso di unirsi al gruppetto di testa chiudendo appunto quinti.

Posizione che anche in Gara 2 Carboni era riuscito a riagguantare, dopo essersi avviato ottavo. “Sono partito molto bene, superando subito due vetture e risalendo sesto. Quindi, poco prima dei pit-stop, ho conquistato anche il quinto posto, viaggiando a “trenino” con i primi e mantenendo un buonissimo passo. Peccato che, poco prima di lasciare il volante a Matteo, si sia rotta la frizione costringendoci al ritiro”.

Tanta delusione quindi, ma anche la consolazione per Carboni di essere riuscito a mantenere il comando (come si diceva) nella classifica della Pirelli Tyres Cup, in cui adesso vanta quattro lunghezze nei confronti del più diretto inseguitore e che assegnerà il titolo a Monza, nel conclusivo round della serie tricolore in programma il 25 e 26 ottobre.