merli2 3105

MALTEMPO ANCORA SUL CIVM, A SARNANO SVETTA MERLI SOTTO IL TEMPO RECORD

I concorrenti hanno effettuato la prima salita di prova sul percorso bagnato. Nella seconda salita hanno migliorato i tempi sulla strada che si stava asciugando, iniziando a prendere le misure per la gara di domani  La giornata di prove ufficiali del 24° Trofeo Scarfiotti è trascorsa all’insegna del maltempo, che ha caratterizzato tutta la mattinata, con una pioggia lenta ma insistente. Sul percorso bagnato diversi piloti hanno rinunciato a salire (tra gli altri quelli delle monoposto), mentre Simone Faggioli si è trovato bloccato a metà percorso con il cambio della sua Norma M20FC-Zytek fuori uso, e non ha potuto prendere il via nel secondo turno. La precaria aderenza ha causato agli inevitabili errori ed interruzioni che hanno allungato i tempi, dopo lo slittamento di un’ora per l’avvio delle prove. Dopo i tempi poco significativi della prima salita, la successiva schiarita ha permesso a tutti i protagonisti di salire in condizioni migliori. E bastato questo per far segnare a Christian Merli (Osella Pa2000-Honda) un tempo già sotto il record di Scola dello scorso anno, di circa un secondo e mezzo malgrado l’ultimo tratto ancora scivoloso. Si sono messi in luce lo stesso Scola con la seconda prestazione, poi con i prototipi CN il sardo Magliona, al debutto in questa gara, ed il calabrese Iaquinta. La gara di domani si presenta avvincente, con il meteo che dovrebbe permettere prestazioni di alto livello, con la potenzialità degli assi in gara tutta ancora da svelare su questo impegnativo tracciato di 8877 metri. Faggioli ritirato in prova, sarà della partita anche se non ha ancora testato pienamente il percorso, e da pluricampione lancerà il guanto di sfida. Tra i marchigiani finora il migliore è risultato Francesco Carini, alle prime esperienze su un prototipo Osella, e dietro si aspettano fuoco e fiamme dai piloti GT ed E1 Italia, tra i quali Nappi, Gramenzi, Sbrollini, Tancredi e Ragazzi. Merli è soddisfatto della prestazione: “Nella prima salita non avevamo potuto testare bene la vettura, poi anche se era ancora umido abbiamo cercato le soluzioni giuste che ci hanno permesso di ottenere un buon tempo. Sapevo che il percorso era bello, ed in effetti è divertente correrci e merita ampiamente di restare nel calendario del campionato italiano.”  Tra le ragazze al via, debutto in salita per l’ascolana Caterina Gabrielli su Citroen Saxo: “Bellissima l’esperienza, anche se ero tesissima al via sul bagnato. La passione che ho da 14-15 anni mi ha portato finalmente a poter correre”. Anche Magliona era al debutto: “Gara difficile da imparare soprattutto nel primo tratto, poi più avanti riesco ad esprimere meglio il mio stile. Complimenti agli organizzatori per il bellissimo percorso”. Domani la gara scatterà alle ore 10,00, con la strada che verrà chiusa al traffico alle ore 9,00. In palio il Trofeo Scarfiotti ed il Memorial Battistelli per il miglior marchigiano, oltre ai trofei per il pilota proveniente da più lontano e per il miglior under 25.
I migliori dieci tempi: 1° Merli (Osella-Honda) 4’00”83; 2° Scola (Osella-Honda) 4’07”71; 3° Magliona (Osella-Honda) 4’15”05; 4° Iaquinta (Osella-Honda) 4’15”59; 5° Lombardi (Radical) 4’22”90; 6° Bottura (Lola-Zytek) 4’30”76; 7° Cinelli (Lola-Zytek) 4’34”34; 8° De Gasperi (Radical) 4’36”18; 9° Nappi (Ferrari 550 Maranello) 5’38”29; 10° Gramenzi (Alfa Romeo 155ITC) 4’42”94.