felicere 1102

6. RALLY FRANCIACORTA: UN NUOVO SUCCESSO DI ISCRITTI PREPARA UNA KERMESSE IRRIPETIBILE

Confermato l’apprezzamento e l’affetto di piloti e squadre alla gara, che vedrà al via ben 96 equipaggi, quelli che vanno a definire un vero e proprio “mundialito” di inizio anno. Si rinnovano le sfide tra rallisti e “pistaioli” in una kermesse a tinte forti. La partenza da Villa Mazzotti a Chiari. In una sola parola, “successo”. E’ questa, la definizione più immediata del 6. Rally Franciacorta International Circuit, in programma questo fine settimana presso l’Autodromo “Daniel Bonara” di Castrezzato (Brescia). A conferma che sarà un evento di grande portata, con una messe di motivi sportivi, di spettacolo ed anche tecnici, la gara ha completato il proprio plateau di iscritti in 96 equipaggi, quindi andando oltre il tetto massimo fissato in precedenza in 90 richieste.

Il Rally Franciacorta International Circuit è oramai un punto fermo nel panorama dei rallies italiani, un appuntamento irrinunciabile che coniuga sport e spettacolo. Dietro ad esso vi è un minuzioso lavoro di promozione attivo tutto l’anno, che parte dalla chiusura dell’evento dell’anno precedente, grazie ad uno staff che comprende i migliori professionisti del settore. Da questa forte sinergia, mossa dalla passione, dal 2007 si è creato un evento che sotto molti aspetti “ha fatto scuola” ed il risultato lo si potrà ammirare nel fine settimana che sta arrivando.

I MOTIVI SPORTIVI: TANTE SUPERCAR E “NOMI” DI ALTO LIVELLO
Non è eccessivo, parlare di un vero e proprio “mundialito” d’inizio stagione. La sesta edizione del Rally Franciacorta International Circuit, è riuscita a far saltare il banco con ben 16 le vetture WRC al via, quasi tutte dell’ultima generazione, 17 le S2000, con anche diversi “nomi”. Saranno i classici “piatti forti” di una sfida che si annuncia tanto tirata quanto spettacolare. Riflettori puntati su Alessandro Re ed il suo debutto con la Citroen DS3 WRC firmata D-Max, vettura gemella a quella del padre Felice, vincitore due anni fa. Il veloce pistaiolo Mirko Zanardini, trofeista Lamborghini sarà della partita con una Xsara WRC, poi ci saranno Piero Longhi in coppia con Luca Cassol, il “Capitan Ventosa” di “Striscia la Notizia”, il suo “collega” Jimmy Ghione, oramai pilota di livello in pist (Campione Italiano 2013 nella categoria Energie Alternative) al debutto con la Skoda Fabia S2000, poi il veneto di Asiago Eddie Sciessere (Peugeot 306 maxi), il gentleman Franco Uzzeni (Ford Fiesta WRC), il Campione Svizzero 2013 Ivan Ballinari (Peugeot 207 S2000) e da seguire saranno anche i vari Freguglia e certamente i Donetto padre e figlio, che accenderanno una vera e propria sfida in famiglia. Il veloce vicentino Andrea Smiderle, la “vecchia conoscenza” Luca Tosini, Damiano De Tommaso (il primo under 18 nella storia dei rallies italiani, attivo da due anni, diventato maggiorenne dallo scorso 5 febbraio) e la Campionessa delle Energie Alternative Alessandra Brena vanno a completare un elenco iscritti decisamente qualificato, nel quale campeggia anche il nome dell’alessandrino Andrea Zivian con la sua Audi Quattro “storica”, sicuramente da ammirare sia fuori che dentro la pista. Dodici saranno i conduttori stranieri, cinque quelli con età inferiore ai 18 anni impegnati (Marco Pollara, Luca Bottarelli, Tamara Molinaro, Michele Mondin e la copilota Benedetta Bellingeri) conferma di “un’offerta agonistica” tanto eterogenea quanto di qualità.

Mancherà, in gara, il bergamasco Alex Perico, il vincitore del 2013, il quale farà comunque presenza come apripista con una Mitsubishi Lancer di Colombi, con una livrea dedicata al compianto Andrea Mamè, grande personaggio dell’automobilismo bresciano, estimatore del circuito e della gara, scomparso prematuramente lo scorso giugno a Le Castellet.
LA LOTTERIA CON PREMI IMPORTANTI
Ben 60 premi, per la lotteria prevista con l’evento. Il primo è decisamente importante, una vettura Mini One, grazie alla collaborazione con la Concessionaria Nanni Nember, il secondo è una moto KTM Duke 200, questo con la collaborazione diretta di KTM. A seguire vi sono altri premi decisamente attraenti, che valgono il costo del biglietto. La lista completa dei premi è visibile qui: http://goo.gl/fqL0Hq

LA PARTENZA DA VILLA MAZZOTTI A CHIARI
La terra bresciana vive di motori da sempre. E’ una commistione di sapori e sensazioni unica, dovuta ad una storia inimitabile come quella della 1000 Miglia. Il 6. Rally Franciacorta International Circuit partirà quest’anno da un contesto esclusivo, da dove è nata la “corsa delle corse”, la competizione della “freccia rossa”, a Villa Mazzotti (http://www.villamazzotti.it) a Chiari, prenderà il via il e lì sventolerà anche la bandiera a scacchi. E’ la degna cornice di un evento che nel suo specifico caso, ha pure esso segnato una traccia forte nell’automobilismo, unendo i rallies alla pista. Il format della manifestazione prevede le verifiche e lo shakedown nella giornata di venerdì 14 febbraio, seguite appunto dalla cerimonia di partenza e presentazione equipaggi a partire dalle ore 20,01. L’indomani, sabato 15, si inizierà a fare sul serio: prima le  ricognizioni del percorso, poi gara, con la disputa di tre Prove Speciali (la lunga “Pirelli Long Run” di Km. 20,000, da correre due volte, e la “Formula 2 Italia” di Km. 15,900). Dopo il Parco Chiuso notturno, i duelli riprenderanno domenica 16 dalle ore o8,00 con la disputa di ulteriori due Prove (la P.S. “Fix Design” di Km. 11,800 e la spettacolare P.S. “Mamè Group” di Km. 3,600) al termine delle quali avrà luogo la cerimonia di premiazione, fissata nuovamente a Villa Mazzotti nel primo pomeriggio. I chilometri di distanza competitiva saranno 71,300, sui 118,420 del percorso totale.

FOTO: Felice Re, vincitore nel 2013, atteso protagonista anche quest’anno.