bellarosa26_2306

A MAGIONE BELLAROSA (WOLF) CHIUDE CON UN DOMINIO ASSOLUTO CHE RIAPRE IL CAMPIONATO

Con la vittoria anche in gara 2 il pilota della Avelon Formula sale in vetta al Campionato Italiano Prototipi raggiungendo a pari punti Davide Uboldi (Osella), due volte quarto. Sul podio anche le Osella Honda di Luigi Bruccoleri (Progetto Corsa) e Jacopo Faccioni (Scuderia NT). Il terzo round del Campionato Italiano Prototipi, appena conclusosi nell’autodromo di Magione, si chiude con un dominio assoluto di Ivan Bellarosa.

Al volante della Wolf Avelon Formula, il pilota bresciano ha surclassato gli avversari in prove e gare dove ha segnato il ritorno al successo nella serie tricolore ACI CSAI.

Il suo principale rivale, Davide Uboldi (Osella Uboldi Corse), ha dovuto invece rincorrere partendo sempre dall’ultima posizione dopo la penalizzazione in qualifica.

Per il pilota comasco sono arrivati però i punti del quarto posto in entrambe le gare, utili a conservare il primato in classifica pur se ora in condominio proprio con il pilota Wolf.

Weekend da incorniciare per Luigi Bruccoleri, due volte secondo in gara sulla Osella della Progetto Corsa e per Jacopo Faccioni (Osella Scuderia NT) due volte terzo, con il podio di gara 2 restituitogli d’ufficio nel dopogara dopo un sorpasso sferratogli alle ultime curve da Uboldi e ritenuto oltremisura dai Commissari Sportivi.

Al primato indiscusso tra le 3 litri di classe CN4, Claudio Francisci (Lucchini Alfa Romeo) è due volte quinto in gara, Antonio Beltratti (Osella Honda Progetto Corsa) è sesto di gara 1, come Carlo Alberto Forte Valentini in gara 2 sulla Wolf Honda usata da Imerio Brigliadori per conquistare l’ottavo posto in gara 1.

Tra le Radical dell’omonima classe vittoria di Francesco Celentano in gara 1 e risposta del capoclassifica Simone Laureti in gara 2, dopo il ritiro al mattino.

Allo start di gara 1 Bellarosa riesce a gestire il primato sulle Osella di Faccioni e Bruccoleri, mentre Francisci è quarto sulla Lucchini Alfa Romeo 3.0 di CN4, davanti a Randaccio e Brigladori. Nelle retrovie intanto già scalpita Uboldi che dopo essere partito dal fondo dello schieramento risale ottavo già al secondo giro. Alla tornata seguente Beltratti supera Brigliadori per poi trovarsi poco dopo in scia lo scatenato Uboldi. Il vice-campione ci prova subito, ma il napoletano resiste conservando la sesta posizione a denti stretti. Il sorpasso arriva al sesto giro con Uboldi che riesce a portarsi al quinto posto superando di slancio anche Randaccio. In testa alla gara Bellarosa è saldamente al comando davanti a Faccioni e Bruccoleri in lotta per la seconda posizione davanti a Francisci. Il romano mattatore della CN4 intanto comincia a vedere negli specchietti la sagoma della Osella Uboldi Corse che si avvicina con tempi sul giro in linea con i rilievi delle qualifiche. Si lotta anche alle loro spalle con Randaccio che ha il suo bel da fare per difendere il sesto posto da Beltratti e Brigliadori. Al 14esimo giro è doppio sorpasso con Bruccoleri che riesce a superare Faccioni per il secondo posto ed Uboldi che sopravanza Francisci per il quarto. Intanto tra le Radical la gara si risolve a cinque minuti dal termine con Laureti che ferma la sua vettura sull’erba e Celentano che entra in Top-10 guadagnando il primato tra le sportscar inglesi davanti a Marech. Nel finale le posizioni si consolidano e sul traguardo arriva così il ritorno al successo per Bellarosa e la Wolf della Avelon Formula. Alle sue spalle dopo 21 secondi arrivano ai ferri corti le Osella di Bruccoleri, Faccioni ed Uboldi che chiude così al quarto posto la rimonta dall’ultima posizione.

Bellarosa si lancia subito al comando anche in gara 2, inseguito da Bruccoleri che è riuscito ad avere ragione di Faccioni, così terzo davanti a Forte Valentini, Francisci e ad uno strepitoso Uboldi già sesto al primo giro. La rossa Lucchini Alfa Romeo del romano supera la Wolf della BF, poco dopo imitato, non senza qualche difficoltà dal pilota della Uboldi Corse. Tra le Radical Laureti è in testa con la nona posizione assoluta, mentre Celentano si attarda in un testacoda. Alle spalle di Bellarosa con 11 secondi di vantaggio già al sesto giro, Bruccoleri lotta con Faccioni precedendo di misura Francisci ed Uboldi. Il tracciato umbro rende difficili i sorpassi ed Uboldi riesce nell’operazione solo al nono giro guadagnando così il quarto posto. Si compone così un tris di Osella incollate per le posizioni da podio e che procedono nello stesso ordine con il trascorrere dei giri. Le fasi di doppiaggio complicano le operazioni soprattutto per Uboldi che nelle ultime curve riesce a superare Faccioni per il terzo posto, ma con una manovra poi penalizzata dai Commissari Sportivi lo retrocedono d’ufficio alle spalle del forlivese. La Top-10 si completa con Forte Valentini, sesto, davanti a Randaccio, Vita e Laureti, primo tra le Radical davanti a Voltolina, decimo.

CLASSIFICA GARA 1.
1) Ivan Bellarosa (Wolf Honda CN2 – Avelon Formula), 21 giri in 24’23.517 a 129,503 km/h; 2) Bruccoleri (Osella Honda CN2 – Progetto Corsa) a 8.257; 3) Faccioni (Osella Honda CN2 – Scuderia NT) a 30.909; 4) Uboldi (Osella Honda CN2 – Uboldi Corse) a 1 giro; 5) Francisci (Lucchini Alfa Romeo CN4 – S.C.I.) a 1 giro; 6) Beltratti (Osella Honda CN2 – Progetto Corsa) a 1 giro; 7) Randaccio (Lucchini Honda CN2 – S.C.I.) a 1 giro; 8) Brigliadori (Wolf Honda CN2 – BF Motorsport) a 1 giro; 9) Vita (Ligier Honda CN2 – P.A.I.) a 1 giro; 10) Celentano (Radical SR3 RT – Autosport Sorrento) a 1 giro. Giro più veloce n. 2 di Uboldi 1’08.831 a 131.121 km/h.
CLASSIFICA GARA 2.
1) Ivan Bellarosa (Wolf Honda CN2 – Avelon Formula) , 21 giri in 24’32.279 a 128,732 km/h; 2) Bruccoleri (Osella Honda CN2 – Progetto Corsa) a 18.795; 3) Faccioni (Osella Honda CN2 – Scuderia NT) a 21.688; 4) Uboldi (Osella Honda CN2 – Uboldi Corse) a 22.338; 5) Francisci (Lucchini Alfa Romeo CN4 – S.C.I.) a 37.938; 6) Forte Valentini (Wolf Honda CN2 – BF Motorsport) a 41.802; 7) Randaccio (Lucchini Honda CN2 – S.C.I.) a 42.351; 8) Vita (Ligier Honda CN2 – P.A.I.) a 47.630; 9) Laureti (Radical SR3 RT – Autosport Sorrento) a 1 giro; 10) Voltolina (Radical SR3 RT – Autosport Sorrento) a 1 giro; 0) 2 di Bellarosa 1’08.504 a 131.747 km/h.

CLASSIFICHE CAMPIONATO ITALIANO PROTOTIPI
CLASSIFICA ASSOLUTA
1) Davide Uboldi (Osella CN2 Uboldi Corse), 69; 1) Ivan Bellarosa (Wolf CN2 Avelon Formula), 69; 3) Jacopo Faccioni (Osella CN2 ), 64; 4) Luigi Bruccoleri (Osella CN2 ), 46; 5) Ranieri Randaccio (Lucchini CN2 ), 26; 6) Antonio Beltratti (Osella CN2 ), 24; 7) Carlo Forte Valentini (Wolf CN2 ), 19; 7) Claudio Francisci (Lucchini CN4 ), 19; 9) Marco Ghiotto (Ligier CN2 ), 18; 10) Filippo Vita (Ligier CN2 ), 16;