negri_coppa_1606

DAVIDE NEGRI E ROBERTO COPPA DOMINANO IL RALLY LANA STORICO

Con la Porsche 911 RSr l’equipaggio biellese della Happy Racer s’aggiudica il quinto round della serie Tricolore ACI. Musti e Biglieri secondi a bordo della Porsche 911 Sc Piloti Oltrepo e sempre leader di campionato. Terzo equipaggio vincitore differente nelle gare del Campionato Italiano Rally Auto Storiche. Sono infatti Davide Negri e Roberto Coppa a vincere il quinto round della serie Tricolore ACI, al termine di una prova da dominatori. Già protagonista dei rally nazionali con le Seat e le Subaru, quindi stella del campionato europeo di Rallycross, il quarantasettenne biellese sta vivendo una seconda fase della carriera rallistica, dettando legge nel rally storici che si corrono sulle strade di casa; questa è la seconda vittoria consecutiva nel Rally Lana Storico. Non ha avuto storia la lotta per il primato sulle mitiche prove piemontesi, al volante della Porsche 911 Rsr Negri s’è esaltato risultando il più veloce sette volte su nove: una la prima è stata annullata; la settima l’ha firmata Lucio Da Zanche; la decima ed ultima è stata di Musti.
Proprio il pavese è stato l’unico antagonista del pilota “laniero”. Veloce quanto basta all’inizio per restargli in scia nelle prime prove speciali, il portacolori della Piloti Oltrepo ha sfoderato la sagace e premiante tattica di lepre a Negri limitandosi a controllare gli avversari, soprattutto dopo aver rischiato grosso per colpa di una serie di gomme non adatte al gran caldo. Ed i punti del secondo posto valgono tanto quanto pesano in funzione della rincorsa al titolo Tricolore, che vede Musti rafforzare la leadership proprio nella gara che rappresenta il giro di boa della stagione; dopo il Lana restano infatti altre cinque gare prima del termine.
Grandi e sfortunati protagonisti della caldissima prova biellese sono stati in primis i tanti e ordinati tifosi lungo il percorso della prima prova speciale, Ailoche, che hanno atteso invano il passaggio dei concorrenti, transitati poi in regime di trasferimento; iellati anche i siciliani Savioli e Failla che si sono dovuti ritirare per le conseguenze di una precedente rottura della sospensione della Porsche; ma anche Chentre e Canepa per problemi alla firzione della loro Porsche, mentre nelle ultime due prove speciali, delle nove regolamente disputate, si ritirano sia Da Zanche, sia “Lucky” e sono terzi Trelles e Del Buono con la Porsche 911 Sc.

Dei ritiri si avvantaggiano anche Montini e Ognibene, piazzandosi quarti al termine di una gara di conserva con la Porsche 911 Rs del Team Bassano. Proprio sull’ultima prova speciale Biosa e Mele, Porsche 911 Sc Piacenza Corse, superano i veronesi della Car Racing Andreis e Farina sesti assoluti, anche loro su Porsche 911 Rsr. Settimi assoluti e primi del Gruppo 2 si confermano ad altissimo livello i biellesi Ormezzano e Mello su Talbot Lotus.