Leogrande_0506

ALLA 56. COPPA SELVA DI FASANO IL SECONDO ATTO DEL C.I.V.M. SUD

Approda in Puglia il Campionato Italiano Velocità Montagna con la gara brindisina organizzata dalla Egnathia Corse. Venerdì 7 le verifiche, sabato le prove e domenica 9 giugno le due gare dalle 9.30. Fattorini, Leogrande e Scola, i maggiori favoriti, Minardi e De Angelis tra i protagonisti della vigilia. La 56^ Coppa Selva di Fasano sarà la seconda prova dl Campionato Italiano Velocità Montagna Zona Centro Sud. La gara pugliese organizzata dalla Egnathia Corse, oltre che per la massima serie tricolore ACI, avrà anche validità per il Trofeo Italiano Velocità Montagna sud, la serie cadetta delle salite.

L’evento sportivo della provincia di Brindisi, che ad ogni edizione richiama un enorme numero di spettatori, entrerà nel vivo venerdì 7 giugno con le verifiche, operazioni di identificazione dei piloti ed il controllo pre gara sulle vetture, che si svolgeranno dalle 11.00 alle 19.30 alla Selva di Fasano. Sarà possibile verificare con opportuno preavviso all’organizzazione, anche dalle 7.15 alle 8.15 di sabato 8 giugno. Alle 9.30 del sabato prederà il via la prima delle due salite di prove ufficiali che permetteranno ai concorrenti di familiarizzare con i 5.600 metri di impegnativo e tecnico tracciato, al volante delle vetture da gara. Alle 9.30 di domenica 9 giugno il Direttore di corsa Alessandro Battaglia darà il via a gara 1 a cui seguirà gara 2. Alla fine delle due salite di gara la Cerimonia di Premiazione presso l’Hotel Sierra Silvana concluderà la tre giorni motoristica fasanese.

Lunga è la lista di VIP abitualmente presenti alla corsa fasanese al volante delle Volkswagen Lupo di gruppo E1, ma certamente tra tutti spiccano i nomi di Giancarlo Minardi ed Alex De Angelis, il manager dell’omonimo Team F.1 attualmente Presidente della Commissione Velocità CSAI e supervisore della Scuola Federale, ed il centauro sammarinese protagonista in Moto 2 del Motomondiale. Da “Capitan Ventosa” Luca Cassol a Luca Capuano , Flavio Montrucchio, Alex Belli e Stefano Masciarelli, si allunga la lista dei volti noti della TV e dello spettacolo presenti in gara.

Attesa di grandi sfide alla 56^ Coppa Selva di Fasano, con la situazione del tutto incerta ed aperta che si è determinata dopo la Luzzi – Sambucina. Già alla seconda prova sarà caccia ad ogni punto utile in prospettiva campionato. Nella categoria regina riflettori puntati su bravo pilota di casa portacolori della Fasano Corse Francesco Leogrande, che per la seconda volta arriverà sul tracciato di casa con la potente Osella FA 30 Zytek, prototipo monoposto con cui è necessaria molta confidenza, ma con cui Leogrande comanda la classifica di gruppo E2/M ed è secondo nell’assoluta. A comandare la classifica assoluta c’è però la giovane conferma calabrese della Cosenza Corse Domenico Scola Junior sulla Osella PA 21/S in versione gruppo E2/B, ossia con un propulsore Honda da 2000 cc. sul quale sono permesse delle modifiche. Il ventenne che dopo il successo in casa a Luzzi si è imposto anche alla Castellana di Orvieto, in ottica T.I.V.M.. Sempre più in evidenza e con un bagaglio d’esperienza sempre più cospicuo un atro under particolarmente interessante, Michele Fattorini, l’orvietano che in quattro gare ha collezionato altrettanti podi, ma anche un conto in netto credito con la sorte avversa. Al secondo posto in gruppo E2/B c’è il trapanese Vincenzo Conticelli apparso particolarmente in forma al volante della Osella PA 30 Zytek, che potrà farsi ulteriormente sotto a Scola nella classifica di categoria, dove è a pari punti del corregionale Domenico Cubeda, che per il suo debutto alla Fasano ha scelto la Radical SR4 che ben conosce. Pronto ad incalzare gli avversari anche il potentino Achille Lombardi, che attende di passare dalla posizione di difesa a quella d’attacco appena disponibili gli aggiornamenti per la sua Radical SR4. Due le presenze in rosa nel gruppo delle biposto, la toscana Valeria Pulvirenti e la giovane siciliana Alessia Sinatra, entrambe su Radical. Tra i prototipi del gruppo CN si è portato prontamente in testa il giovane trapanese della Catania Corse Francesco Conticelli sempre efficace al volante della Osella PA 21/ EVO Honda, ma arriva tra i prototipi con preparazione “Nazionale” e motore di derivazione di serie, anche l’esperto portacolori della Scuderia Vesuvio Rosario Iaquinta al volante dell’Osella PA 21/S Honda. Si anima sempre di più il gruppo GT, ma il catanese della scuderia Etna Serafino La Delfa dovrà difendere la sua leadership al volante della Ferrari F430 curata dalla BP Racing, contro la Porsche 996 del pilota di casa Vito Pace e la Cayman di “The Climber. Esordio a Fasano per il reatino Giuliano Tavani sulla potente Chevrolet Corvette di classe GT1 in arrivo dai circuiti del Mondiale GT. In gruppo E1 il teramano di AB Motorsport Campione in carica ed attuale leader Marco Gramenzi, cercherà di allungare sugli avversari con l’Alfa 155 V6 con cui è in ottima sintonia, mentre in una sicura caccia al riscatto saranno impegnati il gentleman napoletano della Scuderia Vesuvio Piero Nappi, dopo gli interventi della Catapano Corse sulla trasmissione della Ferrari 550, oltre al teramano Roberto Di Giuseppe su Alfa 155 GTA, che spera di essersi lasciato alle spalle le annose noie meccaniche accusate a Luzzi. Esordio Stagionale ed inizio della rincorsa alla Coppa Superstars per l’ascolano Amedeo Pancotti su BMW M5, la sfida diretta in gara sarà con il maceratese Abramo Antonicelli, protagonista della Zona Centro Nord con la sua BMW M3 dell’ACN Forze di Polizia. In classe 2000 è balzato al comando il campano Emilio Galliani tornato alla Renault New Clio, ma dovrà respingere l’attacco del conterraneo Luigi Sambuco su Alfa 147 Cup, un po’ rallentato da qualche problema a Luzzi. A puntare dritto alla classe 1600 sarà il calabrese residente in provincia di Bari Giuseppe Aragona, il neo portacolori della Cubeda Corse reduce dall’esordio con vittoria alla prima di campionato sempre con l’inseparabile Peugeot 106, anche se pronto all’attacco sarà anche il siracusano della Scuderia Etna Ignazio Cannavò, fiducioso nelle prestazioni della sua Peugeot 106 sullo scorrevole tracciato pugliese. Si infiamma anche la classe 1400 dove il catanzarese di New Generation Racing Gianluca Rodino si misurerà tra gli altri, direttamente con il corregionale di regio Calabria Domenico Chirico che torna in C.I.V.M. dopo i successi in gruppo A, per entrambi le Peugeot 106. Nella classe fino a 1150 si rilancia per la Coppa dame la driver umbra di Speed Motors Deborah Broccolini sulla inseparabile Citroen C1. Nulla può darsi per scontato nemmeno in gruppo A con il leader campano della Rubicone Corse Sandro Acunzo che si è imposto nella prima gara con la Mitsubishi Lancer EVO. Inizio di stagione acceso in classe 2000 con il pesarese Franco Cimarelli che ha immediatamente mostrato intenzioni di protagonismo assoluto con l’Alfa 147 della Scuderia Catria, che in classe avrà avversari come il salernitano Francesco urti con L’Alfa 147, il locale Domenico Lalinga su Alfa 156 come il reatino Claudio Giobbi. In classe 1600 se il salernitano dell’Autosport Abruzzo Francesco Paolo Cicalese cercherà il riscatto con la sua Honda Civic, il successo in gara lo pretenderà tra gli altri anche il driver e preparatore lucano Nunzio Volini. In gruppo N anche per il cosentino Mario Lupnacci, reduce dalla brillante vittoria in casa, sarà dura contenere la rimonta del salernitano Giovanni Del Prete, che dopo il testacoda ed il successo in gara 2 a Luzzi, ha continuato il suo allenamento al nord alla Verzegnis, dove ha ottenuto un ottimo terzo posto. Il calabrese ed il campano saranno entrambi su Mitsubishi Lancer. Immediatamente in evidenza un altro salernitano in forza alla Speed Motor, Cosimo Rea leader di classe 1600 con la Citroen Saxo VTS e secondo di gruppo, dovrà ora difendersi innanzi tutto dall’incisivo calabrese portacolori Catania Corse Alex Mario Greco e da un altro giovane salernitano come Antonio Vivone, entrambi sulle Peugeot 106, ma attenzione puntata anche su una altro campano Marco Aiello, con la Citroen Saxo. Particolarmente numeroso, animato e fervente il gruppo Racing Start, comandato proprio da piloti di Fasano. Nella categoria RSTB, riservata alle vetture con motore turbo, in testa è balzato il giovane Ivan Pezzolla subito in ottimo feeling con la MINI Cooper della BP Racing, che ora in casa cercherà l’allungo sui diretti inseguitori. Ad insidiare tutti ci penserà tra gli altri, il poliziotto salernitano Giovanni Loffredo anche lui su Opel Corsa OPC, che vorrà recuperare dopo il problema elettrico che lo ha fermato a Luzzi. Portata all’esordio dall’abruzzese Sergio Santuccione, la nuova Volkswagen Polo GTI con doppia sovralimentazione, sarà da adesso affidata al chietino Andrea Marchesani, già noto nella racing start, mentre tra i nuovi arrivi si registra quello del campano Angelo Di Luccio con la Peugeot 207 GTI e del locale Teo Furleo, anche lui su Opel Corsa OPC. Tra le vetture aspirate RS4 tre Renault New Clio in testa, prima posizione per l’esperto e subito incisivo pilota di casa Oronzo Montanaro, seguito dal concittadino della Peodi Giovanni Angelini in fase di riadattamento alle ruote coperte e dal campione in carica abruzzese di Powerrace Roberto Chiavaroli, a cui manca l’ottimale confidenza con la nuova vettura. Con le Honda Civic Type-R torna in gara il cosentino della Peperoncino Motorsport Luigi Malizia e rientra in C.I.V.M. il tenace driver pugliese Giovanni Lisi per i colori della New Emotion. Tra le RS3 di nuovo al via il calabrese di Kronoracing Francesco Giuliani su Peugeot 106 ed un altro pilota di casa dalla lunga esperienza come Maurizio Cuoco su Citroen Saxo.

Classifiche C.I.V.M. Sud dopo una gara:

Classifica Assoluta C.I.V.M.: 1. Scola D.,p. 20; 2. Leogrande, 15; 3. Fattorini, 12; 4. Cubeda e Conticelli V., 9.

Gruppo E2/M: 1. Leogrande, 20; 2. Fattorini, 15; 3. Farris, 12.

Gruppo E2/B: 1. Scola D., 20; 2. Conticelli e Cubeda, 13,5; 4. Lombardi, Ferragina e Iaria, 8.

Gruppo CN: 1. Conticelli F., 20; 2. Bassi, 15; 3. Scaramozzino, 12.

Gruppo GT: 1. La Delfa, 20; 2. Fava, 15; 3. Pace, 12.

Gruppo E1: 1. Gramenzi, 20; 2. Peruggini, 12,5; 3. Galliani, 10.

Gruppo A: 1. Acunzo, 20; 2. Cimarelli F., 15; 3. Ghizzoni e Urti, 8.

Gruppo N: 1. Lupinacci, 17,5; 2. Rea, 12,5; 3. Del Prete, 10,5.

Gruppo Racing Start RSTB: 1. Pezzolla I., 20; 2. Santuccione, 15; 3. Piccolo, 12.

Gruppo Racing Start RSTB: 1. Montanaro, 20; Angelini, 15; 3. Chiavaroli, 12.

Calendario Campionato Italiano Velocità Montagna 2013 zona Centro Sud: 12 maggio, 18^ Luzzi – Sambucina; 9 giugno, 56^ Coppa Selva di Fasano; 30 giugno, 52^ Coppa Paolino Teodori; 14 luglio, 23^ Trofeo Lodovico Scarfiotti Sarnano Sassotetto; 4 agosto, 15^ Cronoscalata del Reventino;

Finali: 1 settembre, 41^ Rieti – Terminillo 49^ Coppa Bruno Carotti; 15 settembre, 59^ Coppa Nissena; 29 settembre, 31^ Pedavena – Croce D’Aune.