Pomposa1_0406

Crugnola e Ferrara pronti per il Rally Prealpi Orobiche 2013

Pronti per la seconda prova del campionato Irc (International Rally Cup) più grintosi che mai. Andrea Crugnola e Michele Ferrara venerdì e sabato prossimi saranno al via del Rally Prealpi Orobiche, gara che si disputa nella provincia bergamasca, ma che prevede come prima prova speciale una sfida sul circuito bresciano di Franciacorta, venerdì sera alle 19.30 . Poi al sabato la sfida sarà tutta sulle montagne orobiche, con arrivo finale della corsa in centro a Bergamo alle 20.15 in piazza Matteotti. In totale sono previsti nove tratti cronometrati.

Crugnola e Ferrara saranno al via con la Renault Clio del Team Altered, schierata dalla scuderia Etruria, con cui hanno ben figurato al Rally del Taro, prima prova dell’Irc 2013, che però si è chiusa con un ritiro dopo uno spegnimento improvviso del motore. Fin dall’inizio, prima dello stop forzato, occupavano la prima posizione di gruppo e di classe ed erano al decimo posto della classifica assoluta.

Per Crugnola sarà una “prima” nella competizione bergamasca. “Non ho mai partecipato a questo rally – spiega – e sono molto curioso. Chi lo ha già disputato mi ha spiegato che è molto bello, con prove speciali tecniche e impegnative, e con una organizzazione che non lascia nulla al caso, che cura ogni particolare”.

E anche nel trofeo riservato alle Renault Clio R3 ci si attende una bella battaglia. “Penso che in questo momento sia uno dei campionati più competitivi e appassionanti che ci siano in Italia per l’alto livello dei suoi partecipanti. C’è un bel mix di gente esperta, che da sempre partecipa a questa serie, con giovani emergenti pronti a mettersi in luce. Ritengo sia bello da vedere anche per il pubblico e tuti i tifosi di rally”.

Andrea Crugnola non ha lasciato nulla di intentato in attesa di questo Rally delle Prealpi Orobiche: al consueto lavoro di preparazione atletica e alla particolare cura dell’alimentazione ha aggiunto anche la partecipazione alla “24 Ore” di Pomposa di kart. “Prima di dedicarmi ai rally ho corso a lungo nei kart – spiega – ed è per questo che sono curioso di vedere come andrà la prova speciale di venerdì in circuito”.

Per il pilota varesino negli ultimi giorni è arrivata una bella soddisfazione: i lettori del sito Internet VareseSport lo hanno votato come sportivo dell’anno: “Per me è stata una bella soddisfazione – conclude Andrea – e voglio ringraziare gli amici e i tifosi che mi hanno sostenuto. Oltre che per me sono contento anche per il movimento rallistico, visto che ho avuto la meglio su atleti di sport che in Italia sono più popolari, come calcio, pallavolo e basket. Penso che per l’automobilismo sia un bel segnale”.